Corso sui Disturbi dello Spettro Autistico


clinica ed ermeneutica gestaltica
con 50 crediti ECM.

Perchè partecipare?
Le recenti stime epidemiologiche dell’autismo ci informano che questa ‘condizione’ presenta un progressivo aumento della sua prevalenza. Per questa ragione è diventato necessario per gli operatori che si occupano di autismo sviluppare competenze, abilità e capacità di ragionamento clinico basate sulla conoscenza teorica e sull’esperienza pratica.

Il corso consente di acquisire competenze teorico-pratiche nell’ambito dello screening e della valutazione del profilo funzionale della persona con autismo, e  all’implementazione delle più adeguate scelte di trattamento evidence-based. Il corso, inoltre, farà conoscere ai partecipanti le più recenti ricerche scientiche nell’ambito dell’imaging e della robotica applicata all’autismo e le potenziali applicazioni al contesto clinico di tali ricerche scientiche.

Una parte del corso sarà dedicata alla visione e alla supervisione di casi clinici (attraverso la visione di video). In questo modo i corsisti potranno osservare e riflettere con i docenti sulla modalità di interazione terapeutica tra operatore, bambino e genitori.

Infine, durante le ore del Corso, i partecipanti svolgeranno Esperienze Pratiche Guidate (EPG) condotte da relatori con riconosciuta esperienza nazionale e internazionale nell’ambito del disturbo dello spettro autistico.

Chi può partecipare?
Il corso è rivolto a Psicologi, Neuropsichiatri Infantili, Pediatri di libera scelta, Terapisti della Riabilitazione Psichiatrica, Logopedisti, Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva (TNPEE), insegnanti di ogni ordine e grado, laureandi e specializzandi nelle discipline suddette.

Dove e quando si svolge il corso?
Il corso si svolge a Palermo, nella sede dell’Istituto di Gestalt HCC Italy.
Il corso ha una durata di 72 ore, le lezioni iniziano nel mese di ottobre 2018 e terminano nel mese di dicembre 2018 con i seguenti orari: Venerdì 10.00-18.00; Sabato 9.00-13.00, 14.00-18.00; Domenica 9.00-14.00
Il calendario completo delle lezioni sarà disponibile sul sito www.gestalt.it
Inoltre è possibile scaricare la brochure per visualizzare i contenuti dei moduli: clicca qui

Per saperne di più clicca qui 

 

Condividi

Supervisioni per psicoterapeuti con crediti ECM – Edizione 2017 La “danza” tra psicoterapeuta e paziente: una nuova lettura estetica e fenomenologica


Si è concluso il ciclo primaverile dei seminari di supervisione per psicoterapeuti, condotto da Margherita Spagnuolo Lobb nelle tre sedi di Milano, Palermo e Siracusa. I tre incontri sono stati occasione, nelle tre sedi, di riflessioni cliniche per psicoterapeuti della Gestalt e di altri approcci.

Sono stati seminari pieni di umanità e sostegno, che hanno offerto riletture teoriche e nuove prassi psicoterapiche ai tre gruppi di psicoterapeuti formatisi nelle tre sedi dell’Istituto, Siracusa, Palermo e Milano.

I vissuti clinici dei nostri pazienti sono in continua evoluzione e fanno eco ai cambiamenti profondi della società contemporanea. L’incertezza e l’ansia si trasformano oggi in depressione, dissociazione, mancanza di radicamento nel senso di sé. Questa liquidità e perfino inafferrabilità del vissuto sociale richiede nuove competenze terapeutiche.

Le scienze umane, dalle neuroscienze all’epigenetica alle psicoterapie, oggi si rivolgono a ciò che accade nell’interazione umana, nell’atto della co-creazione del confine di contatto. Una competenza terapeutica oggi richiesta, per esempio, è una lettura dell’esperienza del paziente e della risposta del terapeuta più dinamica e flessibile, capace di cogliere nel campo fenomenologico l’attimo fuggente della danza tra terapeuta e paziente.

Grazie di cuore ai colleghi che hanno partecipato alle supervisioni e che ogni giorno mettono se stessi a servizio della sofferenza umana, attraversando vissuti non facili con determinazione, curiosità e coraggio, per aiutare coloro che si affidano alle loro cure.

L’appuntamento è a ottobre e novembre 2017, per il ciclo autunnale.

Guarda nel sito www.gestalt.it o scrivi a info@gestalt.it

Condividi

Donna Orange ospite dell’Istituto di Gestalt HCC Italy. Milano 19-20 Settembre 2014


La prof.ssa Donna Orange, dell’Institute for the Psychoanalytic Study of Subjectivity di New York e docente presso la New York University, sarà ospite della nostra Scuola per un seminario teorico-clinico su “L’umiltà del terapeuta”.
Lo sfondo filosofico e clinico della collega statunitense, che da anni collabora con Atwood e Stolorow per una rilettura del setting clinico in termini relazionali, e la sua apertura mentale verso gli aspetti relazionali dei vari approcci, anche non strettamente analitici, rendono questo workshop particolarmente adatto ad uno scambio tra metodi e al riconoscimento dell’efficacia di elementi comuni della pratica psicoterapica.
In una società in cui le persone vivono angosciate dalla mancanza del senso di radicamento e “gettate” in un mondo esigente e non contenitivo, emerge il bisogno di riflettere su alcuni aspetti della relazione psicoterapeutica, prima dati per scontati.
Donna Orange rappresenta una voce competente e originale in questo trend della teoria e della pratica psicoterapica, in particolare per i suoi studi sul “necessario” fallibilismo del terapeuta e sull’accettazione dei limiti personali: una visione rivoluzionaria del concetto di responsabilità e potere curativo del terapeuta, oggi condivisa dalle frange più avanzate dei vari approcci.

Il seminario includerà lavori clinici e dialoghi teorici con psicoterapeuti di vari metodi. Sarà un’occasione di scambio tra colleghi e di aggiornamento su nuove prospettive terapeutiche.

NB: Il costo aumenterà per iscrizioni effettuate dopo il 3 Settembre.
L’Istituto potrà prevedere delle riduzioni di costo (a partire da un minimo di 5 partecipanti).

Per info scrivi a info@gestalt.it

Per scaricare la brochure completa dell’evento clicca qui 

Per iscriverti all’evento clicca qui 

Condividi

GLI EVENTI DELL’ISTITUTO: 23 e 24 Maggio a Palermo


La gestione psicologica degli eventi critici Psicologia dell’Emergenza secondo il modello gestaltico con Antonio Roberto Cascio – Corso professionalizzante con crediti ECM – 

Antonio Cascio, conduttore del corso, (didatta della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia presso l’Istituto di Gestalt H.C.C. Italy, membro del Coordinamento Nazionale degli Psicologi del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, ne è il referente per l’Italia centro-meridionale per le attività operative e formative nel campo della Psicologia Dell’Emergenza), ci racconta in breve in che modo dal suo punto divista la Psicoterapia della Gestalt approccia il tema delle emergenze ed il ruolo dell’esperienza corporea in situazioni di criticità.

In che modo la PdG si approccia al tema delle emergenze?

Il tema dell’emergenza è centrale nella teoria della PDG. Lo sviluppo del contatto è attraversato da vissuti di emergenza; la nevrosi è definita come uno stato di emergenza cronica; l’esperimento è uno stato di emergenza indotto, seppur in una condizione protetta come il setting terapeutico; la fine della psicoterapia viene individuata nella capacità Read more…

Condividi

I Quaderni Raccontano…


Corso professionalizzante per operatori di psicoprofilassi al parto secondo il metodo Spagnuolo Lobb

 

Nel 1988, Margherita Spagnuolo Lobb presenta, in un contributo nei Quaderni di Gestalt, il primo modello di preparazione al parto inserito all’interno  del quadro di riferimento teorico-clinico della psicoterapia della Gestalt.  Nell’articolo illustra il modello di training da lei ideato: i requisiti del setting e del leader e le unità di apprendimento.  Espone altresì i risultati di una ricerca di convalida del modello.

Sono trascorsi 26 anni dalla nascita del modello che continua ad essere applicato in Italia e all’estero con l’attualità di rivisitazioni e sviluppi teorici di Spagnuolo Lobb rispetto alla dimensione triadica dell’essere-con, includendo la figura paterna nell’esperienza del partorire (di prossima pubblicazione).

Alle numerose edizioni, proposte nel corso di questi anni, hanno partecipato professionisti di diversa matrice ed appartenenza grazie all’approccio trasversale ai vari modelli nell’applicabilità del training. Un training che reca in sé una duplice possibilità: l’apprendimento di un modello operativo facilmente spendibile in contesti diversi e la maieutica del sostegno alle risorse, creatività e competenze di ciascuno.

Un training che ha aiutato i genitori a vivere il parto e il rapporto con il bambino con una tale bellezza, profondità ed integrazione che consente la creatività toccante della poesia.

A Margherita… dai bambini e dai genitori nati con il sostegno del tuo modello… Grazie!

 

Teresa Borino

 

“Partorirai con dolore” recita la Genesi.

“Le gioie fecondano , i dolori portano alla nascita” afferma Blake.

Il dolore fa parte della nostra vita ed è educativo.

Il dolore crea uno stato di crisi, che può essere superato positivamente “allargando” i propri confini, la definizione personale di ciò che si può o non si può fare.

Il “partorirai con dolore” può essere allora inteso come “crescerai nel dolore”, o meglio, “rinascerai nel dolore”.

Margherita Spagnuolo Lobb

 

Tratto da: Il parto come rinascita dalla madre. Un modello psicologico di preparazione al parto secondo l’approccio della psicoterapia della Gestalt. In Quaderni di Gestalt 6/7, 1988

L’articolo è stato presentato al 3° congresso Europeo di Psicoterapia della Gestalt a Veldhoven in Olanda nel maggio del 1989 e da allora in molti altri eventi e pubblicazioni scientifiche.

 

 

Condividi