Edipo al tempo della sessualità fluida

La psicoterapia della Gestalt e il diritto della non-identità

Seminario internazionale di studio con 8,4 crediti ECM
Siracusa, 10-11 giugno 2022

A chiusura di ogni giornata sarà possibile assistere alle Rappresentazioni Classiche presso il Teatro Greco di Siracusa, usufruendo di uno sconto sul prezzo del biglietto.

Il dramma di Edipo ha accompagnato nei secoli varie letture delle relazioni intime, dalla condanna dell’amore triadico alla contemporanea apertura verso i poliamori. Rigidità e fluidità si sono avvicendate nei valori sociali, a protezione ora della chiarezza ora dell’esplorazione affettiva. Come si concilia la fluidità con l’esigenza che tutto abbia una forma? Come e quando arrivare ad un limite, ad un’identità? Dare forma alle esperienze e alla realtà è l’atto creativo che ci rende unici, e che ci consente di cogliere il significato della nostra presenza nell’ambiente. Tuttavia, viviamo in un’epoca in cui emerge sempre più forte il bisogno di rifiutare la fissità delle forme precostituite, e di sperimentare una identità fluida, libera da convenzioni e da pregiudizi.

Il bisogno di identità fluida e il rifiuto di indossare forme precostituite, che oggi caratterizzano molti adolescenti e giovani adulti, può essere letto da una parte come una reazione alla attuale mancanza di sicurezze di base, ma dall’altra come un tentativo di rivoluzionare le forme esistenti: un richiamo alla tolleranza e alla flessibilità, insite nel nostro principio di adattamento creativo. La sessualità fluida può essere allora compresa come l’affermazione della dignità di non definirsi: una forma nuova, consistente proprio nella identità della non-identità (agender).

Il seminario affronterà il tema della sessualità fluida dal punto di vista evolutivo (quali aspetti dello sviluppo ci aiutano a comprendere questo fenomeno?), clinico (quali risorse sostenere nella richiesta di identità fluida?) e sociale (quale messaggio di cambiamento sociale possiamo cogliere e come leggerlo nel contesto geopolitico recentemente sconvolto dalla guerra in Ucraina?). Esperti dello sviluppo, dei processi psicologici e relazionali, psicoterapeuti, psichiatri, esperti delle identità LGBT+ ci aiuteranno a riflettere su questo cambiamento epocale e sulle risorse che esso contiene per il vivere sociale.

Destinatari

Psicologi, medici, psicoterapeuti, psichiatri, professionisti delle relazioni di cura e dell’educazione.

Programma

Venerdì 10 giugno 2022
ore 10.00-17.30

Chair: Salvo Libranti

ore 10.00
Registrazione dei partecipanti

ore 10.15-10.50
Margherita Spagnuolo Lobb
Il diritto di creare forme non definite: perché siamo incapaci di vedere la bellezza della diversità?

ore 10.50-11.30
Pietro A. Cavaleri
Dalla coppia alle coppie: l’intimità relazionale fluida

ore 11.30-12.30
Scambio di esperienze in piccoli gruppi

ore 12.30-13.30
Marta Vincenzi
Le identità LGBTQIA+ come atto creativo. Strumenti culturali e terapeutici per comprenderle

Alice Gabellini
La stanza di Giano (Video)

ore 15.00-15.30
Maria Signorelli
La sessualità fluida: tra ricerca di “normalità” e rischio di psicopatologia

ore 15.30-16.15
Lee Zevy (in collegamento da New York, USA)
Chi sarebbe Edipo senza genere? Fluidità di genere e identità non binaria
Who would Oedipus be without Gender? Gender fluidity and Non Binary Identity

ore 16.15-16.45
Scambio di esperienze in piccoli gruppi

ore 17.00-17.30
Report dai gruppi e chiusura dei lavori della prima giornata

Sabato 11 giugno 2022
ore 9.00-17.30

Chair: Emma Lo Magro

ore 9.00
Registrazione dei partecipanti

ore 9.15-10.00
Billy Desmond (in collegamento dall’Irlanda)
Il se queer: un corpo in movimento che osa (non) dire il suo nome
Queer(ing) self: a moving body that dare (not) speak its name

ore 10.00-10.45
Salvatore Franco
Identità e sessualità nella persona che abusa

ore 11.00-11.45
Scambio di esperienze in piccoli gruppi

ore 11.45-12.30
Massimo Ammaniti (in collegamento da Roma)
Concordanze e discordanze nello sviluppo dell’identità di genere

ore 12.30-13.30
Antonio Calbi e Giuseppe Sartori (interprete di Edipo al Teatro Greco)
Edipo – Tragedia dei sensi per uno spettatore

ore 15.00-15.45
Santo Di Nuovo
Fluidità di Edipo e della sua famiglia

ore 15.45-16.30
Scott D. Churchill (in collegamento da Dallas, USA)
La fenomenologia del desiderare l’altro
The phenomenology of the desire of the other

ore 16.30-17.00
Scambio di esperienze in piccoli gruppi

ore 17.00-17.30
Tavola rotonda finale
L’identità fluida come nuovo paradigma in un contesto politico internazionale sconvolto: sfide relazionali, sociali e sostegno clinico
Santo Di Nuovo, Pietro A. Cavaleri, Margherita Spagnuolo Lobb

Relatori

Massimo Ammaniti

Massimo Ammaniti – Psicoanalista, International Psychoanalytical Association, professore onorario di Psicopatologia dello sviluppo presso la facoltà di Medicina e Psicologia della “Sapienza” Università di Roma.

Antonio Calbi

Antonio Calbi – Sovrintendente Fondazione I.N.D.A. (Istituto Nazionale del Dramma Antico) manager culturale e dello spettacolo, ha ricoperto incarichi prestigiosi: direttore generale e artistico del Teatro di Roma – Teatro Nazionale, direttore artistico del Teatro Eliseo di Roma, direttore del Settore Spettacolo del Comune di Milano.

Pietro Andrea Cavaleri

Pietro Andrea Cavaleri – Didatta presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia dell’Istituto di Gestalt HCC Italy. Ha insegnato presso l’Università di Palermo, la LUMSA e la Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”. È stato dirigente psicologo presso la ASL di Caltanissetta.

Scott Churchill

Scott Churchill – Docente di Psicologia all’Università di Dallas, già presidente della Società di Psicologia Umanistica (APA divisione 32), direttore della rivista The Humanistic Psychologist, membro del comitato esecutivo della divisione 5 dell’APA per la ricerca quantitativa e qualitativa.

Billy Desmond

Billy Desmond – Supervisore al Gestalt Institute of Ireland, formatore certificato di Psicoterapia Somatica dello Sviluppo. È co-presidente del gruppo di interesse per la diversità di genere, sessuale e relazionale nella IAAGT.

Santo Di Nuovo

Santo Di Nuovo – Laureato in Filosofia e in Psicologia, professore onorario di psicologia nell’Università di Catania, già direttore dei dipartimenti di Scienze della Formazione. Presidente della Associazione Italiana di Psicologia.

Salvatore Franco

Salvatore Franco – Psicoterapeuta, si è occupato di minori e immigrati nelle periferie di Roma e a Ballarò, nel centro storico di Palermo. Coordinatore regionale per la Sicilia e membro del Consiglio nazionale del servizio ecclesiale per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili.

Alice Gabellini

Alice Gabellini – Psicoterapeuta, lavora come performer e attrice, collabora con registi e coreografi e con varie associazioni come operatore di circo sociale nelle periferie di Roma.

Salvatore Libranti

Salvo Libranti Psicoterapeuta, lavora presso il Dipartimento di Salute Mentale SMA3 di Noto (SR). Collabora in qualità di didatta con l’Istituto di Gestalt HCC Italy sui temi delle dipendenze patologiche e dei processi corporei. Fa parte del comitato di redazione della rivista Quaderni di Gestalt (edita da FrancoAngeli).

Emma Lo Magro

Emma Lo Magro – Psicoterapeuta e sessuologa clinica. Si è specializzata presso l’Istituto di Gestalt HCC Italy con cui collabora. Attualmente si occupa di tematiche LGBT+ con il gruppo di lavoro dell’Ordine degli psicologi della regione Sicilia.

Maria Signorelli

Maria Salvina Signorelli – Professore associato in psichiatria presso Dipartimento dì Medicina Clinica e Sperimentale- Università degli studi dì Catania. Past president Società Italiana dì Psichiatria – Giovani Psichiatri. 

Margherita Spagnuolo Lobb

Margherita Spagnuolo Lobb – Psicologa, Psicoterapeuta, Direttore Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Istituto di Gestalt HCC Italy.

Marta Vincenzi

Marta Vincenzi – Psicoterapeuta, specializzata in tematiche legate al genere e all’orientamento sessuale. Ha lavorato con richiedenti asilo e con donne vittima di violenza di genere, svolge attività di formazione e consulenza sui temi LGBTQIA+.

Lee Zevy

Lee Zevy – Si è formata al New York Institute for Gestalt Therapy (NYIGT), di cui è membro anziano. È una delle fondatrici di Identity House, un centro di salute mentale comunitario di consulenza e psicoterapia tra pari per la comunità LGBTQIA, fondato nel 1972 sulla base dei principi della psicoterapia della Gestalt.

Attestato e crediti ECM

Verrà rilasciato un attestato di frequenza a tutti gli iscritti.

La partecipazione consente di ottenere un attestato con n. 8,4 crediti ECM per diverse professioni.

L’evento è valido ai fini del tirocinio interno per gli studenti dei Corsi di Studio L 24 e LM 51 – Scienze e Tecniche Psicologiche e Psicologia, Università degli Studi di Catania.

Quota d’iscrizione

Il seminario è gratuito per gli iscritti alla Scuola di Specializzazione dell’Istituto di Gestalt HCC Italy (sedi di Palermo e Siracusa) e per gli studenti e neolaureati dei corsi di psicologia e medicina, fino ad esaurimento posti (per iscriversi contattare info@gestalt.it).

Prezzo per tutte le altre categorie € 110
I crediti ECM sono sempre inclusi nel prezzo. I posti sono limitati.

Per informazioni e assistenza: info@gestalt.it

Rappresentazioni Classiche

I temi universali proposti dagli spettacoli delle Rappresentazioni Classiche presso il Teatro Greco di Siracusa, faranno da sfondo a questo seminario.

A chiusura di ogni giornata sarà possibile recarsi al Teatro Greco usufruendo di uno sconto sul prezzo del biglietto.

Visita il sito ufficiale dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico per informazioni sugli spettacoli

Luogo

Auditorium Giovanni Paolo II, Viale Luigi Cadorna 151, Siracusa Mappa Google

Patrocini

L’evento ha ottenuto il patrocinio di:
Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia
Ordine dei Medici della Provincia di Siracusa
INDA – Istituto Nazionale del Dramma Antico
Comune di Siracusa
FIAP – Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia
SIPG – Società Italiana Psicoterapia della Gestalt
FISIG – Federazione Italiana Scuole e Istituti Gestalt

Patrocini Psicoterapia