GLI EVENTI DELL’ISTITUTO: 23 e 24 Maggio a Palermo


La gestione psicologica degli eventi critici Psicologia dell’Emergenza secondo il modello gestaltico con Antonio Roberto Cascio – Corso professionalizzante con crediti ECM – 

Antonio Cascio, conduttore del corso, (didatta della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia presso l’Istituto di Gestalt H.C.C. Italy, membro del Coordinamento Nazionale degli Psicologi del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, ne è il referente per l’Italia centro-meridionale per le attività operative e formative nel campo della Psicologia Dell’Emergenza), ci racconta in breve in che modo dal suo punto divista la Psicoterapia della Gestalt approccia il tema delle emergenze ed il ruolo dell’esperienza corporea in situazioni di criticità.

In che modo la PdG si approccia al tema delle emergenze?

Il tema dell’emergenza è centrale nella teoria della PDG. Lo sviluppo del contatto è attraversato da vissuti di emergenza; la nevrosi è definita come uno stato di emergenza cronica; l’esperimento è uno stato di emergenza indotto, seppur in una condizione protetta come il setting terapeutico; la fine della psicoterapia viene individuata nella capacità Read more…

Condividi

I Quaderni Raccontano…


Corso professionalizzante per operatori di psicoprofilassi al parto secondo il metodo Spagnuolo Lobb

 

Nel 1988, Margherita Spagnuolo Lobb presenta, in un contributo nei Quaderni di Gestalt, il primo modello di preparazione al parto inserito all’interno  del quadro di riferimento teorico-clinico della psicoterapia della Gestalt.  Nell’articolo illustra il modello di training da lei ideato: i requisiti del setting e del leader e le unità di apprendimento.  Espone altresì i risultati di una ricerca di convalida del modello.

Sono trascorsi 26 anni dalla nascita del modello che continua ad essere applicato in Italia e all’estero con l’attualità di rivisitazioni e sviluppi teorici di Spagnuolo Lobb rispetto alla dimensione triadica dell’essere-con, includendo la figura paterna nell’esperienza del partorire (di prossima pubblicazione).

Alle numerose edizioni, proposte nel corso di questi anni, hanno partecipato professionisti di diversa matrice ed appartenenza grazie all’approccio trasversale ai vari modelli nell’applicabilità del training. Un training che reca in sé una duplice possibilità: l’apprendimento di un modello operativo facilmente spendibile in contesti diversi e la maieutica del sostegno alle risorse, creatività e competenze di ciascuno.

Un training che ha aiutato i genitori a vivere il parto e il rapporto con il bambino con una tale bellezza, profondità ed integrazione che consente la creatività toccante della poesia.

A Margherita… dai bambini e dai genitori nati con il sostegno del tuo modello… Grazie!

 

Teresa Borino

 

“Partorirai con dolore” recita la Genesi.

“Le gioie fecondano , i dolori portano alla nascita” afferma Blake.

Il dolore fa parte della nostra vita ed è educativo.

Il dolore crea uno stato di crisi, che può essere superato positivamente “allargando” i propri confini, la definizione personale di ciò che si può o non si può fare.

Il “partorirai con dolore” può essere allora inteso come “crescerai nel dolore”, o meglio, “rinascerai nel dolore”.

Margherita Spagnuolo Lobb

 

Tratto da: Il parto come rinascita dalla madre. Un modello psicologico di preparazione al parto secondo l’approccio della psicoterapia della Gestalt. In Quaderni di Gestalt 6/7, 1988

L’articolo è stato presentato al 3° congresso Europeo di Psicoterapia della Gestalt a Veldhoven in Olanda nel maggio del 1989 e da allora in molti altri eventi e pubblicazioni scientifiche.

 

 

Condividi