Workshop con Donna Orange: “Il custode del mio altro. Come nutrire la vita interiore del clinico”


Il lavoro clinico in questi anni è diventato molto richiedente, sia sul piano professionale che umano: i terapeuti si occupano sempre più spesso di persone devastate e fragili, annichilite dalla violenza e dalla discriminazione. Ciò può esaurire e perfino traumatizzare i più compassionevoli, che hanno scelto di essere custodi di fratelli e sorelle. Per continuare a vivere per l’altro, occorrono non solo supporti ambientali e formativi, ma anche una quotidiana integrazione e un continuo nutrimento del “coro interno” delle voci dei Maestri ispiratori.

Il workshop, condotto dalla prof.ssa Donna Orange, includerà lavori clinici e dialoghi con psicoterapeuti e docenti universitari. La prof.ssa Orange presenterà le sue ultime riflessioni sul concetto di responsabilità e potere curativo del terapeuta, richiamandosi a filosofi, psicoanalisti e psicoterapeuti fondamentali, da Loewald a Winnicott, da Heidegger a Levinas, da Primo Levi a Dietrich Bonhoeffer.

 

Per iscriverti clicca qui!

Entro il 15 dicembre potrai usufruire della TARIFFA RIDOTTA


 

Condividi

Aspettando Ruella Frank..


L’Istituto di Gestalt Hcc Italy è pronta ad accogliere Ruella e a partecipare ai seminari che condurrà i giorni 8 e 9 per gli allievi della scuola di specializzazione in psicoterapia della sede di Milano e il 10 e 11  destinato a  psicologi, medici, psicoterapeuti e professionisti del movimento corporeo.

Gli schemi di movimento ci raccontano del paziente che abbiamo di fronte, del modo in cui esprime il suo sé nel mondo, della sua intenzionalità di contatto, della sua storia evolutiva, e dell’insieme dei suoi adattamenti creativi, ed in questo senso rappresentano una lente privilegiata per lo stare-con.

Sarà una grande gioia ospitare Ruella ed imparare dalla sua passione per il corporeo e per il movimento, e riflettere con lei sull’importanza della dimensione cinestetica che, insieme ad una fenomenologica ed estetica,  da forma al tra della relazione paziente e terapeuta.

Condividi