Convegno con il prof. Umberto Galimberti: ultimo giorno


La seconda giornata del convegno organizzato dall’Istituto di Gestalt HCC Italy, presso la sala conferenze del museo “P. Orsi” di Siracusa, ha avuto come tema “Dioniso e la follia”. Introdotto dalle sollecitazioni teoriche della dott.ssa Margherita Spagnuolo Lobb (direttore dell’Istituto) e del dott. Gianni Francesetti (didatta dello stesso Istituto), il prof. Umberto Galimberti ha incantato il numeroso pubblico con una relazione magistrale , dotta e coinvolgente. Ha parlato del dualismo ragione-follia spiegando come – a partire dalla mitologia greca – esista un sottile filo che unisce il divino, il caos e l’amore. Al di lá del bene e del male, al di lá della razionalità e dell’etica condivisa, l’innamoramento é un elemento trasformativo. Solo attraverso la “follia” dell’amore si ottiene un cambiamento. Proprio ciò che accade all’interno dell’esperienza terapeutica.

[nggallery id=4]

La giornata di studio si é incentrata nel tema sviluppato da Galimberti attraverso un interessante dialogo tra i professori Piero Cavaleri (Istituto di Gestalt HCC Italy), Santo Di Nuovo (Università di Catania) e Giuseppe Craparo (Università Kore di Enna). A chiusura del convegno, le riflessioni scaturite dai lavori di gruppo coordinati dai didatti della Scuola di Specializzazionein Psicoterapia della Gestalt dell’Istituto.

Arrivederci a presto Umberto!!!

Condividi