Le pubblicazioni dell’istituto: Il dolore e la bellezza


Siamo lieti di annunciavi la prossima pubblicazione di

Il dolore e la bellezza. Atti del terzo convegno della società Italiana di Psicoterapia della Gestalt

a cura di: G. Francesetti, M. Ammirata, S. Riccamboni, N. Sgadari e M. Spagnuolo Lobb.

 

Questo testo raccoglie i contributi del III Convegno della Società Italiana di Psicoterapia della Gestalt sul dolore e la bellezza. Siamo esposti, sovraesposti alla bellezza oggettuale e al dolore visivamente rappresentato, ma proprio questa continua esposizione ci desensibilizza alla bellezza relazionale, al dolore vivo che trasforma, alla speranza che in questa trasformazione dimora. Gli autori che hanno contribuito a quest’opera leggono questa tendenza al torpore, all’anestesia, alla narcosi come tratto caratteristico dello sviluppo sociale attuale.

Il convegno ha sottolineato una precisa visione della psicopatologia e della psicoterapia: La psicoterapia è assenza al confine di contatto, quindi anche anestesia e protezione dal dolore. La psicoterapia riapre i sentieri del sentire, dà dignità e dimora al dolore, ne rivela la bellezza e lo trasforma nell’arte del contatto tra terapeuta e paziente, tra l’organismo e il suo ambiente.

I contributi raccolti in questo libro spaziano dalla psicopatologia e la clinica al dialogo politico, dalla riflessione teorica alla prospettiva sociale, dal contributo con l’arte alla prospettiva interculturale.

 

Per prenotare il libro scrivi a info@gestalt.it
Per conoscere le altre pubblicazioni curate dall’Istituto di Gestalt HCC Italy clicca qui  

Indice

Prefazione, di Michele Cannavò
Introduzione, di Gianni Francesetti, Michele Ammirata, Silvia Riccamboni, Nunzia Sgadari, Margherita Spagnuolo Lobb
Relazioni di apertura
Il Dolore e la Bellezza: dalla psicopatologia all’estetica del contatto,
di Gianni Francesetti
Il dolore e la bellezza,
di Frank-M. Staemmler
Interventi dei direttori
Gestalt: dalla mancanza al bello, al sublime,
di Antonio Ferrara
Terapia della relazione o terapia del contatto?,
di Mariano Pizzimenti
Il dolore e la bellezza nella pratica psicoterapica,
di Margherita Spagnuolo Lobb
Eros e pathos: perché così inscindibili?,
di Riccardo Zerbetto
Relazioni dai dialoghi magistrali
Il dolore nella bellezza, la bellezza nel dolore. Al di là della dicotomia,
di Margherita Spagnuolo Lobb
Il conflitto nelle coppie,
di Maria Grazia Fiorini
Organizzazione nevrotica e autoregolazione del campo terapeutico,
di Franco Gnudi
Soggettività e co-creazione nell’incontro terapeutico,
di Albino Macaluso
Tu mi sogni, io ti sogno: i sogni al confine di contatto nel setting psicoterapico gestaltico,
di Stefano Crispino e Gina Merlo
Relazioni dalle tavole rotonde
Il dolore e la bellezza nella follia
Sostenere la bellezza e il dolore nei frammenti dello psicotico,
di Michele Cannavò
La follia che divide, la follia che unisce,
di Calogero Anzallo
Calarsi nel crepaccio. Dolore e fascinazione dell’incontro con lo psicotico,
di Carla Martinetto
Il dolore e la bellezza nella famiglia
La co-terapia gestaltica nel trattamento dei bambini,
di Sebastiano Messina e Barbara Buonomo
La co-terapia, maschile e femminile, nella conduzione di gruppi, coppie, famiglie. Funzione paterna e funzione materna,
di Donatella de Marinis e Michele Mozzicato
Il dolore e la bellezza negli adolescenti
Il dolore e la bellezza nell’adolescenza,
di Elisabetta Conte
“Mi sento taroccato”. Identikit per un preadolescente in “affanno”,
di Michele Lipani
Il dolore e la bellezza nelle esperienze di sradicamento
Dalla doppia assenza alla frontiera abitabile. Riflessioni sulla “nostalgia retroflessa”,
di Dario Vicari
Andarsene per ritrovarsi. Storia di C.,
di Barbara Crescimanno
Storie in movimento: psicoterapia con famiglie migranti,
di Silvia Tosi
Sradicarsi per radicarsi,
di Cornelia Georgus
Il dolore e la bellezza nella mancanza dell’altro
Il dramma del bambino violato,
di Rosanna Militello
Il dolore e la bellezza nel processo di scoperta della propria identità affettivo-sessuale
Per una psicoterapia affermativa,
di Giuseppe Iaculo
Non è certo una passeggiata. Riconoscere attraverso il dolore e accettare la bellezza della propria omosessualità,
di Anna Giacobbe
Biancaneve o regina? Inquietudine di una metamorfosi,
di Maria Grazia Basciano
Workshop
Aikido e Gestalt: uno stesso cammino?,
di Franco Gnudi
…inventa la tua patologia! forme e relazioni del dis/agio psicologico,
di Andrea Bramucci
Punctum e psicoterapia della Gestalt: dalla percezione al contatto,
di Giuseppe Sampognaro
Ferite, traumi e poi?,
di Rosella De Leonibus
Sì viaggiare: il dolore della solitudine e la bellezza della relazione,
di Giuliana Ratti e Rosa Versaci
La fiducia nell’incontro autentico,
di Massimo Biasin e Davide Laurino
Progetto creativo,
di Irene Ciravegna
Il mondo del bambino attraverso gli 8 riquadri del Wartegg,
di Elena Palladino e Monica Prato
Il counselling telefonico ad orientamento gestaltico,
di Angela Basile e Veruska Schillaci
L’arte terapeutica, una co-creazione estetica della sofferenza,
di Monica Bronzini
La creatività terapeutica e il rigore deontologico,
di Pietro A. Cavaleri, Ermelinda Cicala e Gina Merlo
Come si declina “sofferenza” al maschile? L’inesplorato percorso dal vuoto alla cura di sé del maschio contemporaneo,
di Gloria Volpato
Lecture
Da Gerry Scotti all’arrivo di Matilde,
di Orsola Gambi
Dalla framment-azione del sé e del corpo nella malattia alla ri-con-posizione della relazione: un approccio integrato,
di Silvia Alaimo, Francesca Andreozzi, Laura Bongiorno
Possiamo esistere. Evidenza naturale e intenzionalità di contatto, di Elena Guerri
“Reincanto del mondo”: la cura dello sfondo dell’esperienza come prevenzione della sofferenza relazionale,
di Maria Mione
Comportamenti violenti in età adolescenziale. Percorso esperienziale dalla rabbia all’aggressività,
di Michela Parmeggiani
Bugia e mimetismo in adolescenza: autoregolazione ed emergenze del campo,
di Giancarlo Pintus
Al confine della vita. La relazione familiare durante la sedazione palliativa,
di Alba Chiarlone, Aurelio Saraceno, Marilina Schembari
“Cultura della spontaneità” e psicoterapia della Gestalt, tra le avanguardie artistico-culturali del dopoguerra americano,
di Sara Bergomi
Le dermatosi come esito di un disturbo della “funzione di confine-contatto”: dalla ricerca all’applicazione clinica, di Katia Stanzani e Michela Parmeggiani
Sfumature e fratture in salute mentale,
di Matteo Maria Bonani
Il giorno muore nella bellezza del suo tramonto…,
di Anna Macchi
Poster
Psicoterapia della Gestalt e ciclo di vita: il now-for-next negli eventi critici,
di Silvia Tinaglia
In contatto con le fiabe: un’esperienza con i pazienti gravi,
di Zoila Bellanca, Gabriella Catanzaro, Daiana Papa, Marilena Senatore
Il Narcisismo femminile in Athena,
di Nunzia Sgadari
Al di là dell’Assenza. L’Arte di ri-creare la relazione,
di Anna Esposito Venezia
La dimensione creativa nel dolore e nella malattia. Storia di Elena,
di Fausta Puccio
Le arti performative e l’empowerment delle competenze relazionali nel lavoro terapeutico con pazienti oncologici,
di Ana Rosa Ferreira Ramos
Il contatto in psicoterapia della Gestalt: dal sé al campo fenomenologico familiare. Una griglia osservativa gestaltica,
di Margherita Spagnuolo Lobb, Daniela Lipari, Viviana Catania, Aluette Merenda
Concorso “Articolo gestaltico”. Articolo premiato
Il diario di un dolore,
di Nadia Iannella
Condividi