Aspettami in cielo.


Il processo del lutto in psicoterapia della Gestalt.

-Carmen Vàzquez Bandìn.

Questo articolo presenta il risultato di venti anni di studi, ricerche ed esperienze con il lutto condotte e vissute dall’autrice. Dopo un’introduzione sul tema della morte, sulla letteratura psicologica esistente e di come la discussione su queste tematiche si sia evoluta nella società, l’autrice presenta il suo originale modello gestaltico di sostegno a persone che hanno subito un lutto. Descrive le fasi di questo processo che vanno dalla negazione all’accettazione, passando per contrattazione, ira e tristezza, e riportando anche degli spezzoni di sedute che aiutano a comprendere quali emozioni accompagnano e coinvolgono terapeuta e paziente in questo viaggio verso la rinascita.

All’interno di questo lavoro, l’autrice non dimentica di rivolgere la sua attenzione al lutto nei bambini, tema questo su cui generalmente gli adulti sono spesso in difficoltà. L’ultima parte dell’articolo fa riferimento a quanto sia importante la sensibilizzazione tanto dei professionisti quanto della gente comune al tema della morte e a come una sua rilettura gestaltica possa aiutare a vivere meglio, godendo pienamente delle proprie esperienze al confine di contatto.

Letteratura tecnica sul lutto

Sia nella letteratura psicologica che sociologica, sono ogni volta più frequenti libri e articoli che riguardano il lutto, le cure palliative, l’attenzione psicologica ai malati terminali, e il lavoro sulle emozioni con le famiglie che hanno subito una perdita significativa. Nonostante ciò, ogni autore tratta il tema dalla sua prospettiva e dalla sua esperienza sia personale che professionale. Il profano, interessato all’argomento non arriva ad avere un’idea chiara, né elementi teorici comunemente accettati che guidino la sua ricerca. Siamo oggi in una fase che potremmo definire di “espansione e divulgazione del tema”. In questo terreno rimane ancora molto da fare poiché c’è una certa urgenza nel reperire, sistematizzare e mettere insieme tutte queste informazioni in una metodologia coerente, non per sacrificare la parte profondamente umana del lavoro con le persone in lutto, ma per stabilirne dei criteri di comprovata efficacia. Ho fiducia nel fatto che tutto arriverà a suo tempo, e che questo argomento diventerà interesse della comunità tutta e che da essa verrà sostenuto, senza che sia perso quell’aspetto vocazionale più esplicito nei professionisti che si occupano di questo tema specifico. (…)

L’articolo affronta i seguenti temi:

  1. Inquadramento e definizione del processo di lutto
  2. Le fasi del lutto

    Fase 1- negazione e isolamento

    Fase 2- negoziato e rito

    Fase 3- ira

    Fase 4- tristezza

    Fase 5- accettazione

  3. Il lutto nei bambini

Tratto da Quaderni di Gestalt, vol XXIIV, 2011/1, Concentrazione, emergenza e trauma
Rivista semestrale di Psicoterapia della Gestalt edita da FrancoAngeli

 

Consulta indice e contenuti

Condividi