Le pubblicazioni dell’Istituto: IL CORPO CONSAPEVOLE Ruella Frank


IL CORPO CONSAPEVOLE, Ruella Frank, 2005, Franco Angeli, Milano.

“Vedo te che vedi me. Facendo esperienza dell’altro, facciamo esperienza di noi stessi” Questo libro fornisce una prospettiva di assoluta freschezza fenomenologica e relazionale sia sullo sviluppo del bambino che sul trattamento psicoterapico. Parla della “danza” che il bambino fa con il mondo in cui si trova, per realizzare il bisogno primario di contatto con esso, e del come da questa egli formi il proprio carattere e i propri schemi corporei di relazione. Finalmente lo sviluppo del bambino è visto non più come qualcosa “del” bambino, ma come una co-creazione tra lui e il mondo che lo circonda. La spontaneità della crescita è la “gestalt” risultante, la forma che è sempre originariamente armonica, anche nel caso in cui crea in seguito il disagio, e porta la persona in terapia. Lo psicoterapeuta è chiamato a sostenere le intenzionalità di contatto implicite negli schemi corporei del paziente, attraverso la creazione di una nuova storia relazionale. L’autrice espone quindi il legame esperienziale che esiste tra la relazione terapeutica e gli schemi corporei evolutivi del paziente. Se la terapia ha successo, la persona è libera di vivere una vita spontanea e creativa.

Per prenotare il libro scrivi a info@gestalt.it
Per conoscere le altre pubblicazioni curate dall’Istituto di Gestalt HCC Italy clicca qui 

INDICE..

Presentazione dell’edizione italiana, di Margherita Spagnuolo Lobb

Nota dell’autrice per i lettori italiani

Un omaggio ai miei maestri

Ringraziamenti

Note per il lettore

Introduzione

1.Dialogo di apertura

La diade emergente: Rachel e Alex

La prima seduta

Psicodinamiche

Seconda seduta: una settimana dopo

La terapia

 

2.Gli schemi evolutivi e il processo di differenziazione

Il contatto e l’emergere dello schema

I supporti primari al contatto e le loro interruzioni

Uno sguardo più ravvicinato alla differenziazione: l’emergere del camminare a passi

incerti

Camminare a passi incerti: nella spontaneità

Camminare a passi incerti: nell’interruzione

La psicoterapia del paziente adulto

Karla

 

2.L’esperienza primaria di orientamento: gravità, suolo e spazio

Orientarsi attraverso il peso

Lo sviluppo dell’esperienza del peso

Il cedimento

Il riflesso di Monro

Le possibilità di orientamento e la terapia del paziente adulto

Sharon: il processo di cedimento e l’esperienza del supporto

Rhonda: perdere e creare supporto

 

3.Raggiungere ed essere raggiunti

Lo sviluppo delle dinamiche del raggiungere

La risposta di radicamento: raggiungere con la bocca

La terapia del paziente adulto

Bob: una descrizione

Cynthia: una descrizione

Brenda: durante un seminario formativo di psicoterapia

 

4.La posizione eretta

L’anatomia dello stare eretti

Difficoltà nello stare eretti

Comportamenti eretti nello sviluppo del bambino

Come si sviluppano le interruzioni

Dilemmi nello stare dritti: il paziente adulto

Lisa

Karen

 

5.Giungere alla completezza: la storia di Annie

Annie: 1985

Le prime sedute

La terapia: 1985-1996

Annie: 1996

 

Bibliografia

Condividi