Incarnazione ed ecologia nella sofferenza umana

Seminario di studio internazionale con crediti ECM

Siracusa, 14-15 giugno 2024

con Thomas Fuchs (Heidelberg, Germany)
e con la partecipazione di Scott Churchill (Dallas, Texas, USA)

Una ridefinizione ecologica del nostro rapporto con l’ambiente terrestre può avere successo se al centro di essa ci sono la nostra corporeità e la nostra vitalità, cioè la nostra connessione con il mondo naturale.

Thomas Fuchs

Il seminario ospita lo psichiatra fenomenologo dell’università di Heidelberg, Thomas Fuchs, che ci aiuterà ad affrontare il nostro rapporto con l’ambiente. Durante la prima giornata il professor Fuchs esporrà la sua critica alla cultura narcisistica e tecnologica. Nella seconda giornata darà uno sguardo sulle derive psicopatologiche che maggiormente affliggono i giovani contemporanei: disturbi alimentari, depressione, dipendenze. Esempi clinici e supervisioni verranno presentati in ambedue i giorni. Sempre nel corso della seconda giornata, Scott Churchill, professore di psicologia all’Università di Dallas, porterà la sua esperienza di docente di giovani studenti, riflettendo sul possibile recupero della loro presenza incarnata nell’ambiente e nella relazione con gli altri.

Lontano dal proporre facili soluzioni, in un mondo segnato da una profonda depressione e ansia per la crisi climatica, Thomas Fuchs descriverà un “umanesimo dell’incarnazione”, che includa prima di tutto l’abbandono delle fantasie di onnipotenza e di grandezza, senza che ciò comporti una caduta nel nulla e nella depressione; l’affermazione di sé proprio grazie alla limitatezza, ossia un’umiltà senza inferiorità; il riconoscimento della propria dipendenza, non basata su una vuota ammirazione, ma su una vera relazione; la pratica di un’autentica empatia, in cui gli altri non servano solo come oggetti del riflesso di sé; e, infine, la consapevolezza di essere inseriti in un contesto sovraordinato e significativo.

Destinatari

Psicologi, medici, studenti universitari di psicologia o medicina, psicoterapeuti, psichiatri, professionisti delle relazioni di cura e dell’educazione.

Programma

Venerdì 14 giugno 2024
ore 10.00-17.30

Il rapporto narcisistico individuo/mondo
Abbiamo bisogno di sentire che qualcuno è superiore a noi, che ci conosce meglio di noi. Quando gli adulti falliscono in questo ruolo, inventiamo l’intelligenza artificiale. (T. Fuchs)

ore 10.00
Introduzione ai lavori, Margherita Spagnuolo Lobb e Pietro A. Cavaleri

ore 11.00
Thomas Fuchs
Il dilemma narcisistico alla base delle attuali tecnologie

ore 12.00
Dibattito tra i partecipanti e Thomas Fuchs.
Interventi preordinati di un insegnante (il rapporto con il corpo degli adolescenti)
e di un religioso (come possono i giovani sentirsi inclusi in un contesto sovraordinato e significativo?)

ore 12.30
Scambio di esperienze in piccoli gruppi

ore 13.00
Interventi di un rappresentante dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico e degli attori degli spettacoli classici

ore 15.00
Ekkehard Tenschert
Modi di incontro terapeutico in un campo narcisistico

ore 15:30
Scambio di esperienze in piccoli gruppi

ore 16:30
Presentazione di situazioni cliniche da parte dei piccoli gruppi
Interventi di supervisione da parte di Thomas Fuchs, Margherita Spagnuolo Lobb, Pietro A. Cavaleri, Ekkehard Tenschert

Sabato 15 giugno 2024
ore 9.00-17.30

Forme contemporanee di sofferenza
L’ambiente come un altro da incontrare – l’attenzione per gli altri esseri viventi
Solo ciò che può morire può provare paura. (T. Fuchs)

ore 9.00
Pietro A. Cavaleri
La crisi del nostro narcisismo collettivo e la necessità di prendere in considerazione un nuovo modo di incarnarsi – la conoscenza relazionale estetica

ore 10.00
Thomas Fuchs
Disturbi alimentari

ore 11.00
Margherita Spagnuolo Lobb
Dimensioni esistenziali e relazionali delle esperienze depressive

ore 11.30
Giancarlo Pintus
L’esperienza di sé e dell’altro nelle esperienze di dipendenza

ore 12.00
Scambio di esperienze in piccoli gruppi

ore 15.00
Santo Di Nuovo
L’etica dell’intelligenza artificiale: narcisismo o umile curiosità e scoperta?

ore 15.30
Scott Churchill (in collegamento da Dallas, Texas, USA)
Recuperare il senso della nostra presenza incarnata negli altri: Empatia, ecopsicologia e appello alla compassione

ore 16.00
Valeria Rubino
Presentazione di un caso clinico

ore 16.30
Commenti sul caso clinico di Thomas Fuchs, Margherita Spagnuolo Lobb, Pietro A. Cavaleri, Scott Churchill

ore 17.00
Dibattito finale e chiusura dei lavori

Relatori

Thomas Fuchs

Thomas Fuchs –  Professore di Filosofia e di Psichiatria all’Università di Heidelberg (cattedra precedentemente ricoperta da Karl Jaspers) e presidente della società tedesca di antropologia fenomenologica, psichiatria e psicoterapia (DGAP). Il suo campo di ricerca spazia dalla fenomenologia alla psicopatologia, dalle scienze cognitive incarnate ed enattive ai concetti interattivi di cognizione sociale. Ha coordinato importanti progetti di ricerca, fra cui lo European Research Training Network Towards an Embodied Science of Intersubjectivity (Tesis, 2011-2016).

Pietro Andrea Cavaleri

Pietro Andrea Cavaleri – Didatta presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia dell’Istituto di Gestalt HCC Italy. Ha insegnato presso l’Università di Palermo, la LUMSA e la Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”. È stato dirigente psicologo presso la ASL di Caltanissetta. Fra i suoi libri, La profondità della superficie (FrancoAngeli, 2003). Ha curato Psicoterapia della Gestalt e neuroscienze (FrancoAngeli, 2013) e, insieme a M. Spagnuolo Lobb, Psicopatologia della situazione. La psicoterapia della Gestalt nei campi clinici delle relazioni umane (FrancoAngeli, 2021)

Scott Churchill

Scott D. Churchill – Dopo aver insegnato per oltre quarant’anni, il Prof. Scott D. Churchill è stato recentemente nominato “Professore emerito di psicologia” presso l’Università di Dallas. Il dott. Churchill ha conseguito il dottorato in “psicologia clinica fenomenologica” dopo aver completato la sua formazione clinica presso il Veterans Administration Hospital di Pittsburgh. Per 20 anni è stato caporedattore di “The Humanistic Psychologist” (una rivista dell’APA) ed è stato presidente della Society for Humanistic Psychology (APA Division 32) e della Society for Theoretical and Philosophical Psychology (APA Division 24). I suoi insegnamenti e le sue pubblicazioni si sono concentrati principalmente sui metodi fenomenologici, con particolare attenzione al ruolo dell’empatia negli incontri umani. Il suo libro “Essentials of Existential Phenomenological Research” è stato recentemente pubblicato dall’American Psychological Association.

Santo Di Nuovo

Santo Di Nuovo – Laureato in Filosofia e in Psicologia, è professore emerito di Psicologia all’Università di Catania, e Presidente dell’Associazione Italiana di Psicologia e della Rete Italiana delle Associazioni di Psicologia (INPA). È coeditore della rivista internazionale “Life Span and Disability”. Dal 1974 ha realizzato oltre 350 pubblicazioni, di cui 35 libri. Tra gli articoli, 80 sono stati pubblicati su riviste o volumi scientifici internazionali. Il suo principale interesse scientifico riguarda la metodologia della ricerca e le tecniche e procedure di valutazione. È stato impegnato in numerose ricerche sulla valutazione d’esito e di processo della psicoterapia. Ha ottenuto nel 2017 l’Award of the Italian-American Association of Psychology (IAPS) come Distinguished Italian Psychologist.

Giancarlo Pintus

Giancarlo Pintus – Psicologo, Psicoterapeuta, Didatta internazionale dell’Istituto di Gestalt HCC Italy. Specializzato presso la “Scuola Nazionale sulle Dipendenze” ha svolto attività di ricercatore presso la Clinica Psichiatrica dell’Università di Pisa in uno studio multicentrico sull’adesione al trattamento, la situazione psicopatologica e la qualità di vita dei pazienti dipendenti da oppiacei. Ha svolto attività clinica presso il Ser.T. dell’ASP n. 4 di Enna e ha partecipato a progetti di prevenzione e di riabilitazione di soggetti tossicodipendenti. Membro della Società Italiana Tossicodipendenze, ha pubblicato articoli e contributi sulle dipendenze in Italia e all’estero. E’ co-curatore di un volume su addiction e Psicoterapia della Gestalt.

Valeria Rubino

Valeria Rubino – Psichiatra e psicoterapeuta, specializzata in psicoterapia della Gestalt, formatasi presso l’Istituto di Gestalt HCC. Ha frequentato il Master quadriennale di secondo livello in psicoterapia cognitiva post razionalista. Ha svolto attività di ricerca presso il gruppo di neuroscienze del Policlinico dell’Università di Bari occupandosi di brain imaging funzionale. Lavora presso il Dipartimento di Salute Mentale della ASP di Siracusa. Per diversi anni si è occupata di riabilitazione in strutture residenziali per pazienti psichiatrici. Collabora in qualità di didatta con l’Istituto di Gestalt HCC Italy presso la sede di Siracusa.

Margherita Spagnuolo Lobb

Margherita Spagnuolo Lobb – Psicologa, psicoterapeuta, dirige l’Istituto di Gestalt HCC Italy, Scuola di Specializzazione in Psicoterapia e Istituto Internazionale di Formazione per psicoterapeuti, past-president e socio onorario della European Association for Gestalt Therapy e della Società Italiana Psicoterapia Gestalt. Ha scritto Il now-for-next in psicoterapia. La psicoterapia della Gestalt raccontata nella società post-moderna (FrancoAngeli, 2011), tradotto in 11 lingue. Ha curato Psicoterapia della Gestalt e neuroscienze (FrancoAngeli, 2013) e, insieme a P.A. Cavaleri, Psicopatologia della situazione. La psicoterapia della Gestalt nei campi clinici delle relazioni umane (FrancoAngeli, 2021). Dirige la rivista Quaderni di Gestalt (FrancoAngeli) e la collana in lingua inglese Gestalt Therapy Book Series (Routledge).

Ekkehard Tenschert

Ekkehard Tenschert – Psicoterapeuta, coach, supervisore e counselor, BA MSc. Lavora in uno studio privato a Vienna / Austria, è formatore e supervisore per la FSIG / ÖAGG e coordinatore del programma di formazione avanzata di psicoterapia della Gestalt con neonati, bambini, adolescenti e il loro ambiente, nonché formatore per l’Institutul de Gestalt terapie din Bucuresti. È membro e supervisore accreditato dell’EAGT. Ha seguito corsi di perfezionamento in psicoterapia della Gestalt con bambini e adolescenti (DUK), gestalt-supervison (Istituto di Gestalt) e fenomenologia e gestalt (Dan Bloom e Thomas Fuchs). Ha pubblicato articoli in tedesco sulla psicoterapia della Gestalt con bambini e adolescenti e sulle responsabilità terapeutiche, l’ultimo dei quali Ebenen therapeutischer Verantwortung – multiple Perspektiven in einer komplexen Welt (2022).

Patrocini

Patrocini

Attestato e crediti ECM

Verrà rilasciato un attestato di frequenza a tutti gli iscritti.

La partecipazione consente di ottenere un attestato con n. 9,8 crediti ECM per diverse professioni sanitarie.

Evento valido come tirocinio interno per il corso di laurea in Scienze e Tecniche psicologiche (L24) e Psicologia (LM51)

Rappresentazioni Classiche

I temi universali proposti dagli spettacoli delle Rappresentazioni Classiche presso il Teatro Greco di Siracusa, faranno da sfondo a questo seminario.

A chiusura di ogni giornata sarà possibile recarsi al Teatro Greco usufruendo di uno sconto sul prezzo del biglietto.

Visita il sito ufficiale dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico per informazioni sugli spettacoli

Luogo

Auditorium Giovanni Paolo II, Viale Luigi Cadorna 151, Siracusa Mappa Google

Quota d’iscrizione

Il seminario è gratuito per gli iscritti alla Scuola di Specializzazione dell’Istituto di Gestalt HCC Italy (sedi di Palermo e Siracusa) e per gli studenti e neolaureati dei corsi di psicologia e medicina, fino ad esaurimento posti (per iscriversi contattare info@gestalt.it).

Per exallievi, docenti dell’Istituto e soci SIPG: € 110
Per tutte le altre categorie: € 130

I crediti ECM sono sempre inclusi nel prezzo. I posti sono limitati.

Per informazioni e assistenza: info@gestalt.it