L’implicito e l’esplicito in psicoterapia


implicito-esplicito-in-psicoterapia

L’implicito e l’esplicito in psicoterapia

Atti del secondo congresso della psicoterapia italiana

A cura di Margherita Spagnuolo Lobb

Quarta di copertina

Che cosa rende terapeutica una psicoterapia? È la “dicibilità” del disagio in uno spazio relazionale? Oppure, come le nuove scoperte scientifiche e il pensiero filosofico attuale ci portano a pensare, a determinare la cura sono fattori “impliciti”? Nell’aprile del 2005 la Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP) ha organizzato un congresso in cui più di 20 Associazioni Italiane di psicoterapia (rappresentate da 450 psicoterapeuti, didatti e direttori di scuole di specializzazione) si sono riunite a Siracusa per dialogare su questo tema che, nei vissuti della postmodernità, ci spinge a rivedere i concetti di conscio – inconscio, conscio – non conscio, stimolando la fondazione di un linguaggio comune. Al di là del bisogno di differenziazione (spesso competitiva) tra metodi, vigente fino agli Anni Novanta, questo Congresso ha dimostrato una disponibilità nuova del mondo della psicoterapia ad aprire le frontiere interne e interrogarsi su temi clinici che tutti – con linguaggi teorici diversi – affrontano.

La “conoscenza implicita ed esplicita” – il fresco linguaggio coniato da Daniel Stern – ha rappresentato un invito per la comunità degli psicoterapeuti italiani a rileggere valori di normalità e patologia con cui un terapeuta viene formato a leggere il processo terapeutico. Sul filo conduttore della crisi della “dicibilità” come cura, questo volume raccoglie i contributi presentati in quel Congresso dai rappresentanti contemporanei della psicoterapia italiana, su temi che vanno dalla formazione alla ricerca, dalla supervisione alla clinica, dalle scoperte delle neuroscienze sulla natura relazionale del cervello alla ridefinizione dei concetti basilari della psicoanalisi.

Un DVD allegato, inoltre, consente una partecipazione più immediata del lettore ai lavori congressuali e trasmette il clima positivo di incontro che, grazie ad apposite tecniche gestaltiche di gruppo, si è respirato in quei giorni.

Acquista

Prezzo scontato 36,00 €

aggiungi al carrello

Contenuti

Margherita Spagnuolo Lobb, Il secondo congresso della psicoterapia italiana. Presentazione
Bruno Callieri, Prefazione
Relazioni introduttive
Margherita Spagnuolo Lobb, La psicoterapia tra il dicibile e  l’indicibile. Il modello della psicoterapia della Gestalt
Daniel Stern, L’implicito e l’esplicito in psicoterapia
Massimo Ammaniti, I contributi della infant research e della neurobiologia alla psicoterapia
Giovanni Liotti, Conoscenza implicita ed esplicita delle emozioni nelle psicoterapie cognitive
Tavole rotonde
Implicito, inconscio, non-conscio: per una rilettura del “dicibile” e dell'”indicibile” in psicoterapia

Susanna Federici-Nebbiosi, Introduzione

Leonardo Ancona, Del rendere dicibile l’indicibile in psico-e gruppo-analisi

Camillo Loriedo, Tra protezione e danno: segreti e relazioni familiari

Luigi Onnis, Un ponte tra il “dicibile” e l'”indicibile”: l’uso del linguaggio metaforico in psicoterapia

Antonio Sichera, Dalla frattura freudiana alla continuità gestaltica: lo scarto epistemologico di Gestalt Therapy
Integrazione, pluralismo, eclettismo: quale paradigma per il futuro della psicoterapia?

Gabriele Chiari, Introduzione

Paola Argentino Trapani, Il co-esistere come cifra ermeneutica della condizione umana

Pasquale Chianura, Integrazione, pluralismo, eclettismo: quale paradigma per il futuro della psicoterapia?

Antonio Ferrara, Un esempio di integrazione tra psicoterapia della Gestalt e analisi transazionale

Massimo Rosselli, Elisabetta Tringali, Sintesi nella psicoterapia tra unità e molteplicità
L’implicito e l’esplicito nell’etica e nella deontologia della psicoterapia

Franco Pastore, Riflessioni sintetiche

 

Coscienza e spontaneità del terapeuta nella co-costruzione della relazione terapeutica

Annibale Bertola, Introduzione: l’approccio della psicoterapia psicoanalitica

Renato De Polo, Spontaneità e coscienza nella co-costruzione della relazione terapeutica

Giuseppe Iaculo, Per un’etica dell’incontro. Lo psicoterapeuta come co-creatore

Patrizia Moselli, Il grounding del terapeuta: confine fra l’implicito e l’esplicito

Paolo Quattrini, Teorie e filosofie nella psicoterapia della Gestalt

Giuseppe Ruggiero, I mondi possibili del terapeuta sistemico. Una sinapsi tra mente e cuore
Sistema, spazio intersoggettivo, confine di contatto, campo: quale epistemologia per la prospettiva relazionale?

Pietro A. Cavalieri, Il concetto di relazione e le sue ambiguità: la prospettiva gestaltica

Franco Di Maria, Epistemologia e scientificità in psicologia clinica

Riccardo Zerbetto, L’istanza dialogica tra relazione transferale e relazione intersoggettiva
L’implicito e l’esplicito nella formazione dello psicoterapeuta

Gianni Francesetti, La formazione in psicoterapia della Gestalt: il ruolo dell’aggressività e la dimensione temporale

Paolo Gritti, Aspetti impliciti della formazione sistemico-relazionale: alcune considerazioni

Jerome Liss, L’empatia corporea come conoscenza implicita e la sfida della formazione degli psicoterapeuti

Maria Luisa Manca, Formazione e meta-formazione: l’implicito e l’esplicito nel corso dei processi formativi in psicoterapia
La ricerca in psicoterapia

Lorenzo Cionini, Introduzione

Dario Capone, Valentina Castellini, Lorenzo Cionini, Claudio Merlo, Modelli psicoterapeutici a confronto. Presentazione dei risultati di una ricerca FIAP

Angela Maria Di Vita, Aluette Merenda, La narrazione familiare nella ricerca e nella clinica

Girolamo Lo Verso, Gianluca Lo Coco, Salvatore Gullo, La ricerca in psicoterapia

Ermete Ronchi, Ricercare in psicoterapia. Psicoterapia, ricerca e istituzione
Supervision panel: ipotesi di trattamento terapeutico di un caso a confronto

Giovanni Salonia, Introduzione

Susanna Federici-Nebbiosi, Riflessioni cliniche nel contesto della psicoanalisi contemporanea

Maria Teresa Tosi, L’analisi transazionale e il caso di Giuseppe
Le riviste di psicoterapia in Italia: gruppo di studio tra i direttori

Margherita Spagnuolo Lobb, Introduzione

Flavio Nosè, Gruppi nella clinica, nelle istituzioni, nella società. Il giornale della COIRAG

Luigi Onnis, Psicobiettivo

Paolo Migone, Psicoterapia e scienze umane

Margherita Spagnuolo Lobb, Quaderni di Gestalt

Antonio Grassi, Rivista di Psichiatria e Psicoterapia

Alberto Alberti, Rivista di Psicosintesi Terapeutica

Camillo Loriedo, Rivista di Psicoterapia Relazionale

Maurizio Andolfi, Terapia familiare

Rosaria Filoni, Psicoterapia/Psicoterapie. La Newsletter FIAP
Workshops
Il peso del segreto in famiglia e in psicoterapia. Workshop co-gestito da M. Andolfi e C. Loriedo

Maurizio Andolfi, Il segreto in famiglia. Come e quando rivelarlo?

Camillo Loriedo, I rapporti tra sintomi e segreti
Il lungo viaggio di Edipo verso la post-modernità. Workshop co-gestito da G. Salonia, R. Zerbetto

Giovanni Salonia, Il lungo viaggio di Edipo. Il trivio della verità e della relazione

Riccardo Zerbetto, Il mito di Edipo tra sapere e non sapere
Esperienza-esperimento in psicoterapia: incontro tra terapeuti sistemico-relazionali e terapeuti della Gestalt, Workshop co-gestito da A. Dal Medico e F. Filippi, M. Mione e E. Conte

Ancilla Dal Medico, Fabiana Filippi, Quale esperienza in terapia familiare

Maria Mione, Elisabetta Conte, Quale esperienza in psicoterapia in Gestalt

Andrea Bramucci, Il “destino” in Gestalt-Therapy: riflessioni minime

Ferruccio Cartacci, Donata Lotito, Identità e gioco in psicoterapia infantile

Pasquale Chianura, Angela Balzotti, Luca Chianura,L’organizzazione esplicita ed implicita delle famiglie. Verso un modello di terapia familiare integrato

Franco Di Maria, Ivan Formica, L’inconscio cambia sede. Dall’inconscio quale sede dei contenuti sessuali rimossi all’inconscio quale sede dei contenuti politici-ambientali interiorizzati

Gianni Francesetti, La psicoterapia della Gestalt con il disturbo di panico: fenomenologie e clinica fra implicito ed esplicito

Antonio Grassi, Psicoterapia comunicativa e neuroscienze: un nuovo modello operativo della mente

Conny Leporatti, Il volto e l’anima: uso di immagini d’arte in terapia individuale sistemico-relazionale

Alexander Lommatzsch, Oliviero Rossi, Teatroterapia-videoterapia: la narrazione di sé

Sergio Lupoi, Pina Finocchiaro, Luigi Raciti, La psicoterapia “multilivellare” sistemico-relazionale

Donatella De Marinis, Michele Mozzicato, La famiglia interna: co-costruzione delle relazioni. Un approccio integrato sistemica-Gestalt

Barbara Notarbartolo, Lavorare col gruppo a funzione analitica: un catalizzatore emotivo

Adele Ognibene, Aspetti sonoro-ritmici e sensoriali della mente

Maurizio Stupiggia, Traumi ed abusi: corporeità e azione
Conclusioni

Margherita Spagnuolo Lobb, Massimo Ammaniti, Giovanni Liotti, Daniel Stern, Tavola rotonda finale. Co-costruzioni possibili per la psicoterapia italiana
Appendice

La Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia raccontata dai suoi presidenti
Bibliografia
Note biografiche
Programma del Congresso

Margherita Spagnuolo Lobb

Margherita Spagnuolo Lobb

Prof.ssa Margherita Spagnuolo Lobb

Psicologa, psicoterapeuta, dirige (dal 1979) l’Istituto di Gestalt HCC e la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della Gestalt, con sedi a Siracusa, Palermo e Milano.

Ha introdotto in Italia le opere e il lavoro clinico dei rappresentanti più significativi della psicoterapia della Gestalt.

Oltre a dirigere la Scuola Quadriennale di Specializzazione in Psicoterapia, è direttore scientifico del Training Internazionale in Psicopatologia per psicoterapeuti della Gestalt, nelle due edizioni in lingua inglese e spagnola.

È didatta internazionale di psicoterapia della Gestalt, invitata presso vari istituti di formazione e università italiani ed esteri.

E’ Primo Membro Onorario della European Association for Gestalt Therapy (EAGT), Past-President e Presidente Onorario della Società Italiana Psicoterapia Gestalt (SIPG), Full Member del New York Institute for Gestalt Therapy. E’ stata presidente della European Association for Gestalt Therapy (EAGT) dal 1996 al 2001, e ha organizzato la Sesta European Conference of Gestalt Therapy (Palermo, ottobre 1998). E’ stata tra gli iniziatori e organizzatori delle European Conferences of Gestalt Therapy Writers.

E’ stata presidente della Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP) e ha organizzato il Secondo Congresso della Psicoterapia Italiana (Siracusa, 21-24 aprile 2005), dal titolo “L’implicito e l’esplicito in psicoterapia”, con il prof. Daniel Stern.

Ha scritto il libro: Psicologia della personalità: genesi delle differenze individuali (LAS, Roma, 1982) e, recentemente, il libro Il now-fow-next in psicoterapia. La psicoterapia della Gestalt raccontata nella società post-moderna (FrancoAngeli, Milano 2011), tradotto in inglese, spagnolo, russo, albanese.
Ha curato la pubblicazione dei seguenti libri:

  • Psicoterapia della Gestalt: Ermeneutica e Clinica (FrancoAngeli, 2001), tradotto in spagnolo da Gedisa nel 2002 e in francese da L’Exprimerie nel 2004;
  • Il permesso di creare: l’arte della psicoterapia della Gestalt (con Nancy Amendt-Lyon) (FrancoAngeli, 2007), pubblicato originariamente in inglese da Springer nel 2003 con il titolo Creative License: The Art of Gestalt Therapy, e tradotto anche in francese e tedesco;
  • L’implicito e l’esplicito in psicoterapia. Atti del Secondo Congresso della Psicoterapia Italiana (FrancoAngeli, 2006);
  • Le voci della Gestalt. Sviluppi di una psicoterapia (con A. Ferrara) (FrancoAngeli, 2008).

Ha scritto un centinaio di capitoli e articoli in italiano e in inglese (tradotti in varie lingue) sulla teoria del sé e sulla creatività, nonché un modello di psicoprofilassi al parto per coppie, un modello di psicoterapia di coppia, un modello di terapia familiare, un modello di lavoro con i gruppi, applicato a vari setting, incluse le organizzazioni. Su questo argomento ha pubblicato “Stress e benessere organizzativo. Un modello gestaltico di consulenza aziendale” in Quaderni di Gestalt, XXV,

Ha collaborato con vari Dizionari di Scienze Umane e di Psicoterapia.

Dirige la rivista italiana Quaderni di Gestalt dal 1985, con Dan Bloom (New York) e Frank Staemmler (Germania) la rivista internazionale in lingua inglese ha diretto la rivista in lingua inglese Studies in Gestalt Therapy (1992-1998) e Studies in Gestalt Therapy. Dialogical Bridges. Collabora con la rivista americana Gestalt Review. Cura una serie di libri di psicoterapia della Gestalt per la casa editrice FrancoAngeli.

È direttore della Collana di Psicoterapia della Gestalt della casa editrice FrancoAngeli.

 

Autori

Alberto Alberti, Massimo Ammaniti, Leonardo Ancona, Maurizio Andolfi, Paola Argentino Trapani, Angela Balzotti, Annibale Bertola, Andrea Bramucci, Bruno Callieri, Dario Capone, Ferruccio Cartacci, Valentina Castellini, Pietro Cavalieri, Pasquale Chianura, Luca Chianura, Gabriele Chiari, Lorenzo Cionini, Elisabetta Conte, Ancilla M. Dal Medico, Donatella De Marinis, Renato de Polo, Franco Di Maria, Angela Maria Di Vita, Susanna Federici Nebbiosi, Antonio Ferrara, Fabiana Filippi, Rosaria Filoni, Pina Finocchiaro, Ivan Formica, Gianni Francesetti, Antonio Grassi, Paolo Gritti, Salvatore Gullo, Giuseppe Iaculo, Conny Leporatti, Giovanni Liotti, Jerome Liss, Gianluca Lo Coco, Girolamo Lo Verso, Alexander Lommatzsch, Camillo Loriedo, Donata Lotito, Sergio Lupoi, Maria Luisa Manca, Aluette Merenda, Claudio Merlo, Paolo Migone, Maria Mione, Patrizia Moselli, Michele Mozzicato, Flavio Nosè, Barbara Notarbartolo, Adele Ognibene, Luigi Onnis, Franco Pastore, Paolo Quattrini, Luigi Raciti, Ermete Ronchi, Massimo Rosselli, Oliviero Rossi, Giuseppe Ruggiero, Giovanni Salonia, Antonio Sichera, Daniel N. Stern, Maurizio Stupiggia, Maria Teresa Tosi, Elisabetta Tringali, Riccardo Zerbetto

Empty tab. Edit page to add content here.
Condividi