L’altro irraggiungibile – La psicoterapia della Gestalt e depressione


altro-irraggiungibile-esperienze-depressive

L’altro irraggiungibile

La psicoterapia della Gestalt con le esperienze depressive

A cura di Gianni Francesetti e Michela Gecele

Quarta di copertina

Un’analisi a più voci della prospettiva gestaltica sulle forme della depressione e le sue oscillazioni maniacali. Una lettura fondamentale per il terapeuta in formazione e lo specialista di psicoterapia.

“Volendo esplorare la depressione dal punto di vista della teoria e della psicoterapia della Gestalt, Gianni Francesetti e Michela Gecele hanno curato questo libro intitolandolo opportunamente L’altro irraggiungibile. E in effetti è proprio l’irraggiungibilità il tratto caratteristico dell’esperienza depressiva se appena il terapeuta riesce ad affondare lo sguardo in quella disarticolazione del linguaggio in cui, abolito ogni senso, è il silenzio a prodursi come disperazione del linguaggio. (…) Ascoltare non è prestare l’orecchio, è farsi condurre dalla parola dell’altro là dove la parola conduce. Se poi, invece della parola, c’è il silenzio dell’altro, allora ci si fa guidare da quel silenzio. Nel luogo indicato da quel silenzio è dato reperire, per chi ha uno sguardo forte e osa guardare in faccia il dolore, la verità avvertita dal nostro cuore e sepolta dalle nostre parole”.

Umberto Galimberti (dalla Prefazione)

Acquista

Prezzo spezione (in Italia) inclusa
38,00 €

aggiungi al carrello

Contenuti

Umberto Galimberti, Prefazione
Ringraziamenti
Gianni Francesetti, Michela Gecele, Introduzione
Margherita Spagnolo Lobb intervistata da Gianni Francesetti, La psicoterapia della Gestalt con le esperienze depressive
Giovanni Salonia, L’improvviso, inesplicabile sparire dell’Altro

Depressione, psicoterapia della Gestalt e postmodernità
Premesse
La depressione postmoderna nella prospettiva della psicoterapia della Gestalt Percorsi terapeutici
Gianni Francesetti, Fenomenologia e clinica dell’esperienza depressiva
Breve storia di una diagnosi: costruzione e decostruzione dell’oggetto depressione Le esperienze depressive: una lettura gestaltica
Psicoterapia e psicofarmacologia
Gianni Francesetti, Alcune Gestalten delle esperienze depressive
Lutto ed esperienze depressive
Depressione melanconia (o endogena o psicotica)
Esperienze depressive in diversi stili relazionali
Esperienze depressive da cause organiche identificabili
Michela Gecele,Fenomenologia e clinica dell’esperienza maniacale
Introduzione: cenni storici e complessità delle definizioni
L’intenzionalità relazionale nell’esperienza maniacale
Introietti e oscillazioni dell’umore
Lo scioglimento degli introietti: esempi per comprendere l’esperienza maniacale
Il tempo nella mania
Corpo e ritmi vitali
Figura e sfondo
Le funzioni del sé
L’importanza del contesto sociale: connessioni fra mania e disturbi di personalità
La relazione terapeutica
Maria Mione, Elisabetta Conte, Situazioni di vulnerabilità all’esperienza depressiva
Elisabetta Conte, L’esperienza depressiva nell’adolescenza: l’oscurarsi della creatività Lucia Marchiori, L’irraggiungibilità dell’altro nel corso della vecchiaia
Maria Vittoria Crolle Santi, Lo scalino difficile. L’esperienza depressiva nel periodo del climaterio
Manuela Partinico, Il fine vita nelle neoplasie ad esito infausto
Maria Mione, Le appartenenze ferite: vissuti di solitudine ed esperienza depressiva
Iolanda Poma, Inseguire l’irraggiungibile
Premessa di un dialogo
Chi è l’altro? L’incontro con l’altro – l’incontro con me stesso
Resistenza e resa
“Nessuno vive solo l’equilibrio proprio”
Cosa significa “raggiungere l’altro”?

Gianni Francesetti, psichiatra, psicoterapeuta, presidente della SIPG (Società Italiana Psicoterapia Gestalt), membro del New York Institute for Gestalt Therapy, membro dell’esecutivo della FIAP (Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia) e dell’EAGT (European Association for Gestalt Therapy), chair del Training Standard Committee dell’EAGT e membro del Research Committee, didatta di psicoterapia della Gestalt presso diverse Scuole di Psicoterapia, conduce seminari e workshop in Italia e all’estero. Autore di numerose pubblicazioni, è curatore e co-autore del libro Attacchi di panico e postmodernità. La psicoterapia della Gestalt fra clinica e società (FrancoAngeli, 2005), ora tradotto in diverse lingue.

Michela Gecele, psichiatra, psicoterapeuta, didatta di psicoterapia della Gestalt presso diverse Scuole di Psicoterapia, membro del New York Institute for Gestalt Therapy, del Human Rights and Social Responsibility Committee dell’EAGT (European Association for Gestalt Therapy), del comitato redazionale della rivista Quaderni di Gestalt, è autrice di numerose pubblicazioni, soprattutto nell’ambito dell’intercultura e della psicopatologia.

Empty tab. Edit page to add content here.
Condividi