La psicoterapia della Gestalt nella pratica clinica


psicoterapia-della-gestalt-nella-pratica-clinica

La Psicoterapia della Gestal nella pratica clinica

Dalla psicopatologia all’estetica del contatto

A cura di Gianni Francesetti, Michela Gecele, Jan Roubal

Quarta di copertina

“La prima cosa, che la lettura di questo testo suscita, è la stupefatta percezione della immensa ricchezza bibliografica che lo percorre (…); e sono aree tematiche non semplicemente affiancate le une alle altre ma intrecciate le une alle altre così da costituire uno straordinario affresco teorico e pratico. Pagine di una grande potenzialità formativa, e non solo meramente esplicativa. (…) Un libro di radicale importanza nel farci riflettere sulle possibili concordanze e alleanze fra psicoterapia della Gestalt e psicopatologia”. Eugenio Borgna

“Un manuale di psicoterapia della Gestalt sulla psicopatologia, e per di più con un approccio relazionale a tale complesso argomento! Questo libro è innovativo e rivoluzionario. Aprire nuove vie è sempre un atto controverso, come lo sarà di certo questo libro, sia fra i terapeuti della Gestalt, sia fra gli psichiatri e psicologi più orientati verso un tradizionale modello psicopatologico medico”. Leslie Greenberg

Acquista

Prezzo spezione (in Italia) inclusa
55,00 €

aggiungi al carrello

Contenuti

Eugenio Borgna, Prefazione
Leslie Greenberg, Prefazione all’edizione inglese
Gianni Francesetti, Michela Gecele, Jan Roubal, Introduzione
Ringraziamenti
Ringraziamenti per l’edizione inglese
Parte I. Fondamenti di psicoterapia della Gestalt nella pratica clinica
Margherita Spagnuolo Lobb, I principi di base e lo sviluppo della psicoterapia della Gestalt nella società contemporanea
(Gordon Wheeler, Commento)
Gianni Francesetti, Michela Gecele, Jan Roubal,
La prospettiva della psicoterapia della Gestalt sulla psicopatologia
(Peter Philippson, Commento)
Jan Roubal, Michela Gecele, Gianni Francesetti,
La diagnosi in psicoterapia della Gestalt
(Antonio Sichera, Commento)
Margherita Spagnuolo Lobb
, Verso una prospettiva evolutiva della psicoterapia della Gestalt. Lo sviluppo polifonico dei domini
(Ruella Frank, Commento)
Dan Bloom,
L’etica situata e il mondo etico della psicoterapia della Gestalt
(Richard E. Lompa, Commento)
Ken Evans,
Ricerca e psicoterapia della Gestalt
(Leslie Greenberg, Commento)
Jan Roubal, Elena Krivková,
Psicoterapia della Gestalt e psicofarmaci
(Brigitte Lapeyronnie-Robine, Commento)
Parte II. Contesti e temi specifici
Giovanni Salonia, Contesto sociale e psicoterapia
(Philip Lichtenberg, Commento)
Stefan Blankertz,
La dimensione politica della psicoterapia della Gestalt
(Lee Zevy, Commento)
Michela Gecele,
Vivere contesti multiculturali
(Talia Bar-Yoseph Levine, Commento)
Giovanni Salonia,
Psicoterapia della Gestalt e teorie evolutive
(Peter Mortola, Commento)
Jean-Marie Robine,
La vergogna
(Ken Evans, Commento)
Parte III. Specifiche situazioni esistenziali
Nurith Levi, La gabbia dorata dell’adattamento creativo: un approccio gestaltico alla psicoterapia con bambini e adolescenti
(Neil Harris, Commento)
Frans Meulmeester,
Il rischio psicopatologico nell’anziano
(Martine Bleeker, Commento)
Carmen Vázquez Bandín,
Perdita e lutto. A volte, la mancanza di una sola persona rende deserto tutto il mondo
(Gonzague Masquelier, Commento)
Ivana Vidakovic,
La forza di “andare avanti”. Un approccio gestaltico al trattamento del trauma
(Willi Butollo, Commento)
Dave Mann,
Valutare il rischio di suicidio
(Jelena Zeleskov Djoric, Commento)
Parte IV. Specifiche forme della sofferenza
Frans Meulmeester, “A lei come sembra?”. La prospettiva gestaltica sulla demenza
(Katerina Siampani, Commento)
Philip Brownell, Peter Schulthess,
Le dipendenze
(Nathalie Casabo, Commento)
Gianni Francesetti, Margherita Spagnuolo Lobb,
Oltre le Colonne d’Ercole. La psicoterapia della Gestalt con le esperienze psicotiche
(Gary Yontef, Commento)
Gianni Francesetti, Jan Roubal,
La psicoterapia della Gestalt con le esperienze depressive
(Joe Melnick, Commento)
Michela Gecele,
Esperienze bipolari
(Daan van Baalen, Commento)
Jean-Marie Robine,
L’ansia nella situazione: disturbi nella formazione della Gestalt
(Myriam Muñoz Polit, Commento)
Gianni Francesetti,
La psicoterapia della Gestalt con il disturbo di panico
(Nancy Amendt-Lyon, Commento)
Giovanni Salonia,
La psicoterapia della Gestalt con gli stili relazionali fobico-ossessivo-compulsivi
(Hans Peter Dreitzel, Commento)
Elisabetta Conte, Maria Mione,
Esistenze anoressiche, bulimiche e iperfagiche: forme drammatiche di creatività femminile
(Irina Lopatukhina, Commento)
Oleg Nemirinskiy,
L’approccio gestaltico ai disturbi psicosomatici
(Giuseppe Iaculo, Commento)
Nancy Amendt-Lyon,
Difficoltà relazionali sessuali: l’amore e il desiderio nel contesto
(Marta Helliesen, Commento)
Michela Gecele,
Introduzione ai disturbi di personalità. Considerazioni diagnostiche e sociali
Margherita Spagnuolo Lobb, L’esperienza borderline: la ferita del confine
Commento, di Christine Stevens
Giovanni Salonia,
Dalla grandiosità dell’immagine alla pienezza del contatto. Pensieri sulla psicoterapia della Gestalt e i vissuti narcisistici
(Bertram Müller, Commento)
Sergio La Rosa,
L’isteria: definizione formale e tentativo di approccio fenomenologico. Considerazioni psicopatologiche
(Valeria Conte, Commento)
Dieter Bongers,
Comportamenti violenti
(Bernhard Thosold, Beatrix Wimmer, Commento)
Bibliografia
Autori.

Curatori

Gianni Francesetti psichiatra, psicoterapeuta della Gestalt, trainer e supervisore internazionale. Direttore del Master di psicopatologia gestaltica e fenomenologica e coordinatore dei Training Internazionali di Psicopatologia dell’Istituto di Gestalt HCC Italy. Presidente della Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia, Presidente della European Association for Gestalt Therapy, Past President della Società Italiana Psicoterapia Gestalt, Associate Member del New York Institute for Gestalt Therapy, membro della Society for Psychotherapy Research.
Michela Gecele psichiatra, psicoterapeuta della Gestalt, supervisore e docente nei corsi di formazione alla psicoterapia. Lavora da anni nei servizi pubblici di salute mentale dove ha coordinato un servizio di terapia e prevenzione per immigrati. Membro dello Human Rights & Social Responsibility Committee della European Association for Gestalt Therapy.
Jan Roubal psichiatra, psicoterapeuta della Gestalt, trainer e supervisore, docente di psichiatria e psicoterapia alla Masaryk University di Brno. Membro della European Association of Psychotherapy, della Society for the Exploration of Psychotherapy Integration e della Society for Psychotherapy Research. Chair del Research Committee della European Association for Gestalt Therapy, co-direttore della rivista ceca Current Psychotherapy.

Autori

Nancy Amendt-Lyon, Talia Bar-Yoseph Levine, Stefan Blankertz, Martine Bleeker, Dan Bloom, Dieter Bongers, Eugenio Borgna, Philip Brownell, Willi Butollo, Nathalie Casabo, Elisabetta Conte, Valeria Conte, Hans Peter Dreitzel, Ken Evans, Ruella Frank, Leslie Greenberg, Neil Harris, Marta Helliesen, Giuseppe Iaculo, Elena Krivkova, Sergio La Rosa, Brigitte Lapeyronnie-Robine, Nurith Levi, Philip Lichtenberg, Richard E. Lompa, Irina Lopatuhina, Dave Mann, Gonzague Masquelier, Joseph Melnick, Frans Meulmeester, Maria Mione, Peter Mortola, Bertram Muller, Myriam Munoz Polit, Oleg V. Nemirinskiy, Peter Philippson, Jean-Marie Robine, Giovanni Salonia, Peter Schulthess, Katerina Siampani, Antonio Sichera, Margherita Spagnuolo Lobb, Christine Stevens, Bernhard Thosold, Daan van Baalen, Carmen Vazquez Bandin, Ivana Vidakovic, Gordon Wheeler, Beatrix Wimmer, Gary Yontef, Jelena Zeleskov Djoric

Empty tab. Edit page to add content here.
Condividi