Ciclo di vita e dinamiche educative nella società postmoderna – Rosa Grazia Romano


ciclo-di-vita-e-dinamiche-nella-societa-post-moderna

Ciclo di vita e dinamiche educative nella società postmoderna

A cura di Rosa Grazia Romano

Quarta di copertina

Un tempo la crescita era scandita da riti di passaggio ben precisi, la transizione da una fase all’altra della vita dava luogo alla rottura dell’appartenenza con la precedente età, e la permanenza in una particolare fase del ciclo di vita determinava l’identificazione con dei ruoli personali, familiari e sociali ben chiari e determinati. Oggi, invece, il processo di crescita sembra non avere più confini precisi e la transizione da una fase all’altra della vita sembra non determinare più la rottura dell’appartenenza con la precedente età.

Questa nuova osmosi all’interno del ciclo di vita determina due nuovi paradigmi attraverso cui leggere i processi educativi: fluidità e insieme confusione. Da una parte, il fluido attraversamento dei confini da una fase all’altra risulta un importante stimolo, sia sul piano psicologico che su quello pedagogico, purché diveniamo capaci di flessibili aperture e variegate ermeneutiche. Dall’altra parte, la confusione all’interno del ciclo di vita rischia di condurre l’individuo o all’isolamento dal contesto, o allo stazionamento in una fase del percorso evolutivo ed al rifiuto dell’attraversamento delle “frontiere”, o ad un nomadismo identitario involutivo.

Il volume analizza le dinamiche educative nella società postmoderna e frammentata, partendo dalle due differenze insopprimibili dell’esistenza umana: l’essere maschio e femmina, l’essere piccolo e grande. Quest’ultima polarità viene ulteriormente suddivisa ed analizzata nel quadro delle varie fasi del ciclo di vita: infanzia, fanciullezza, adolescenza e gioventù, adultità, anzianità. All’interno della fase dell’adultità vengono poi presi in esame i due status che caratterizzano la maturità, e cioè l’essere coppia e l’essere genitori/famiglia.

Acquista

Prezzo scontato 30,00 €

aggiungi al carrello

Contenuti

Concetta Sirna, Presentazione
Rosa Grazia Romano, Ciclo di vita e postmodernità tra fluidità e confusione

Paradossi e rischi della postmodernità
Sulla fluidità e confusione del ciclo di vita nella postmodernità
Età e corporeità: categorie della definizione
Ritualizzazioni della vita quotidiana come esperienza di attraversamento e superamento del “confine”
Il nomadismo postmoderno come paradigma del viaggiare attraverso le esperienze
La “relazione” come fondamento dell’esistenza umana e paradigma educativo della postmodernità
Orientamenti educativi
Bibliografia
Giovanni Salonia, Femminile e maschile: vicende e significati di un’irriducibile diversità

In principio era la diversità
Il femminile e il maschile tra natura e storia
Essere femmine e maschi nel tempo del pericolo
Essere maschi e femmine nella postmodernità                                             Orientamenti educativi
Bibliografia
Flavia Lecciso, Alessandro Antonetti, “Crescere con”: l’infanzia come processo relazionale e mentali stico

Premessa
“Le ragioni del cuore”
“Le ragioni della mente”
Ponti tra “testa” e “cuore”
Alcune implicazioni educative
Bibliografia
Maria Mione, Elisabetta Conte, Postmodernità e relazione educativa: l’età della fanciullezza

Introduzione: la relazione educativa
La società postmoderna                                                                                         L’esperienza del fanciullo nel mondo contemporaneo                           Implicazioni educative: “cittadini della terra”
Conclusioni
Bibliografia
Carlo Nanni, Adolescenza e gioventù: difficile età, difficile crescita

La pubertà, apertura dell’adolescenza
I segni delle intenzionalità socio-politico-culturali sulla pubertà e sull’adolescenza
Metamorfosi e forze nuove nella prima adolescenza
I turbamenti e le sofferenze adolescenziali
Il cammino verso la costruzione dell’identità personale nella prima giovinezza
La generazione della globalizzazione
La giovinezza allungata tra sopravvivenza, disagio e autosviluppo           L’assenza e la fragilità dell’autorevolezza educativa
Le condizioni previe per il guadagno dell’autorevolezza a favore della crescita adolescenziale e giovanile
La funzione educativa e dell’orientamento nell’adolescenza e nella giovinezza
Una scuola e una formazione professionale per l’adolescenza e per la giovinezza
Liberarsi ed educarsi insieme tra generazioni
Bibliografia

 

 

Nello Dell’Agli, Tra finitudine e intelligenza relazionale. Percorsi di vita nell’età adulta

Premessa
Dinamiche psicologiche nella vita adulta: una rassegna essenziale della letteratura
L’adulto nella postmodernità                                                                               Educazione degli adulti?                                                                                       Conclusione
Bibliografia
Pietro A. Cavaleri, La coppia che si trasforma

Considerazioni introduttive
La fragilità della coppia
I lati “oscuri” della vita di coppia
Educarsi all’accoglienza dell’altro e alla reciprocità
Alla ricerca della consapevolezza
Il conflitto come risorsa
Bibliografia
Margherita Spagnuolo Lobb, Diventare genitori nella società post-moderna

Premessa
Genitorialità: bisogno evolutivo, scelta o esigenza sociale?
Come si sceglie di diventare genitori: i vissuti che consentono il sogno
La società postmoderna e la genitorialità                                                           Conclusioni                                                                                                               Bibliografia
Giuseppe Dal Ferro, L’anziano: uno che ha esperienza

Quadro sociale pluralista e vita anziana
Risvolti psicologici ed emotivi dell’anziano
Proposte educativo-formative
Conclusione                                                                                                               Bibliografia

Rosa Grazia Romano, psico-pedagogista, è ricercatrice di Pedagogia generale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Messina, dove insegna “Metodologia della ricerca pedagogica” e “Psicologia delle dinamiche educative”. È Counselor ad indirizzo gestaltico ed iscritta all’elenco dei Counselor del CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellors Professionisti). Inoltre, fa parte del comitato di redazione della rivista “Solidarietà”. Tra le sue principali pubblicazioni: L’arte di giocare. Storia, Epistemologia e Pedagogia del gioco (Pensa MultiMedia, Lecce, 2000); Il gioco come tecnica pedagogica di animazione (Pensa Multi Media, Lecce, 2000); La formazione interculturale dell’educatore nel terzo millennio (in “Studi Emigrazione”, Roma, 2000); Gioco e formazione nella epistemologia della complessità. L’interpretazione di Gregory Bateson (in “Orientamenti Pedagogici”, 2003); Il piacere di collaborare , in SCURATI C. (a cura di); Dalle indicazioni alla scuola. Linee di sviluppo didattico (La Scuola, Brescia, 2004); Du narcissisme culturel à la beauté de la relation éthiquement fondée , in AA.VV., Contacts de cultures, cultures de contacts. De l’éthique à l’esthétique (Harmattan, Paris, di prossima pubblicazione).

Empty tab. Edit page to add content here.
Condividi