La bellezza dell’appartenere: il vivere comunitario tra isolamento e partecipazione


Serminari in contatto Milano psicoterapia gestalt

Serate "in contatto" con la Gestalt - Osare la bellezza

La bellezza dell'appartenere: il vivere comunitario tra isolamento e partecipazione

con P.A. Cavaleri e M. Spagnuolo Lobb, intervistati da E. Mordocco e A. Repossi

15/03/2019, Milano
19:30 - 21:00


Incontri gratuiti aperti a tutti, in cui didatti dell’Istituto portano la loro esperienza professionale come psicoterapeuti della Gestalt e dialogano con i presenti su temi attuali che ci coinvolgono come cittadini e come soggetti impegnati nelle nostre relazioni quotidiane.
Vi aspettiamo per l’aperitivo!

Le serate “In contatto con la Gestalt”
Il filo conduttore che abbiamo scelto quest’anno è la capacità di vedere e promuovere la bellezza come risorsa preziosa in un mondo che ci appare sempre più disarmonico e sofferente.

Che cos’è per noi la bellezza? Un’esperienza di autenticità capace di toccarci, di arrivarci direttamente al cuore, di interconnetterci al di là di appartenenze,  barriere e schemi mentali: la bellezza di una comunità che cerca creativamente di superare individualismi e solitudini, la bellezza dei primi passi nel mondo incerti e buffi di un bambino, la bellezza della trasformazione di un adolescente tra ribellione e bisogno di radici, vitalità e fragilità.

Eppure parlare di bellezza come dimensione e valore condivisibile sembra oggi una possibilità soffocata: siamo immersi in un’attualità reduce da una crisi mai risolta che assume a livello sociale i connotati di individualismi, ricerche di colpevoli e di rancorosi riscatti. Osare la bellezza allora per noi significa aprire una finestra di luce ai tempi della crisi, rimettere al centro l’uomo con la sua capacità  di essere creativo, di affermarsi senza sopraffare, di rivendicare la propria duplice natura di individuo libero e interconnesso col mondo.

Scarica il calendario delle serate “in contatto”

Cosa è la Gestalt?
La psicoterapia della Gestalt è un metodo psicoterapico post-analitico che integra in una sintesi unica i modelli corporei, esperienziali, del profondo, di gruppo e familiari. Nata negli Stati Uniti negli anni ‘50, definisce cura il sentirsi riconosciuti nella intenzionalità di contatto verso l’altro.

Destinatari
La serata è aperta a chiunque sia interessato a conoscere il modello gestaltico come chiave di lettura delle relazioni umane.

Interverranno
Pietro Andrea Cavaleri e Margherita Spagnuolo Lobb
intervistati da Elisa Mordocco e Alessia Repossi

Contenuti del seminario
Essere cittadini oggi richiede la capacità di creare nuovi legami sociali. Pur essendo costantemente connessi alle vicende del mondo,ci troviamo di fatto isolati,una frammentazione che fomenta intolleranza e aggressività distruttiva. Ricostruire le radici dell’interconnessione è ciò che sostiene la bellezza del nostro sentirci parte di una comunità.

Attestato
Verrà rilasciato per email l’attestato di partecipazione

Costo
La partecipazione è libera e garantita sino ad esaurimento posti. Si consiglia vivamente di prenotarsi per tempo tramite il seguente link

Luogo
Sede di Milano – Istituto di Gestalt HCC Italy

Richiedi informazioni

Scrivi il testo della tua richiesta tramite questo link

Iscrizioni

Invia richiesta di iscrizione all’evento tramite questo link




Ti potrebbe interessare anche

Condividi