Ruella Frank – Attaccamenti traumatici: un approccio fenomenologico


Workshop Internazionale con ECM

Attaccamenti traumatici: un approccio fenomenologico

con Ruella Frank (New York Institute for Gestalt Therapy)

17/03/2016 - 18/03/2016, Milano
9:30 - 18:00


Ruella Frank espone le tradizionali teorie sull’evoluzione del trauma nei primi anni di vita del bambino e come hanno messo in evidenza il contributo dei genitori in quella che poi diventa una reazione traumatica abituale del bambino. Di conseguenza, il bambino risponde al genitore con modalità rigide e ripetitive. Questa lettura evolutiva del trauma non considera le dinamiche relazionali che sono parte integrante di ogni organizzazione dell’esperienza. Se si osserva l’interazione bambino/genitore da una prospettiva relazionale e contestuale, capace di focalizzare i micro-movimenti, si può notare come il rischio di ri-traumatizzare il bambino nasca dall’impatto potente che i suoi comportamenti hanno sui genitori, nel qui e ora della loro relazione.

Il workshop, attraverso una metodologia esperienziale e teorica, si focalizzerà su quegli schemi interattivi – sia dei genitori che del bambino – che creano un attaccamento traumatico e che possono essere responsabili anche della trasmissione intergenerazionale dei traumi. Verrà inoltre approfondito l’influsso che questi schemi precoci hanno sullo sviluppo della relazione tra terapeuta e paziente, nel qui e ora.

Destinatari
Il corso è a numero chiuso ed è rivolo a psicologi, medici, psicoterapeuti e professionisti del movimento corporeo.

Ruella Frank

Ruella Frank

Docente
Ruella Frank, New York Institute for Gestalt Therapy, USA

Programma
Giovedì, 17 Marzo 2016 ore 9.30-18.00
– Lo sviluppo dell’incertezza nella diade genitore/bambino: la prospettiva somatica
– Co-regolazione: come si sviluppa un senso-sentito di coerenza e continuità nel tempo. Didattica e esperienza.
– Come le svariate qualità dell’esperienza di risonanza fluiscono nei micro-movimenti dell’”ingaggio” genitore/bambino e terapeuta/paziente.
– Il fluire delle vibrazioni nel “tra”: vibrazione, pulsazione, sensibilità. Didattica, esperienza, seduta dimostrativa di psicoterapia.

Venerdì, 18 Marzo 2016 ore 9.30-18.00
– Come le condizioni del campo consentono o meno la fluidità dell’adattamento creativo. Genitore/bambino nella co-creazione dell’attaccamento traumatico.
– Gli scambi di “movimento chiamata e risposta” nella diade genitore/bambino e terapeuta/paziente. Didattica, esperienza e discussione di gruppo.
– Come gli schemi precoci di attaccamento traumatico influenzano lo sviluppo della relazione terapeuta/paziente e come essi possono potenzialmente creare esperienze ritraumatizzanti in ambedue le parti.
– Scoprire i temi relazionali incarnati e persistenti nei gesti, nelle posture e nelle parole, sia del terapeuta che del paziente. Didattica, esperienza e seduta dimostrativa di psicoterapia.

Scarica la brochure del corso

Attestato e crediti ECM
Alla fine del corso verrà rilasciato l’attestato di partecipazione al “Workshop internazionale. Attaccamenti traumatici: un approccio fenomenologico”. Il corso rilascia n. 20 crediti ECM per tutte le professioni.

Iscrizioni e Costi
Entro il 15 febbraio 2016
Il costo del corso è € 310,00
Per allievi, ex-allievi e soci SIPG: € 280,00

Dopo il 15 febbraio 2016
Il costo del corso è € 360,00 per tutte le categorie.

I prezzi includono IVA, crediti ECM e materiale didattico.

Luogo
Camplus Living Turro

Richiedi informazioni

Scrivi il testo della tua richiesta tramite questo link

Iscrizioni

Invia richiesta di iscrizione all’evento tramite questo link




Ti potrebbe interessare anche

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *