La migrazione e l’accoglienza: la bellezza difficile dell’integrazione


Serminari in contatto Milano psicoterapia gestalt

Serate "in contatto" con la Gestalt - Osare la bellezza

La migrazione e l’accoglienza: la bellezza difficile dell’integrazione

con Giuseppe Cannella ed Elisabetta Mascazzini intervistati da Elisa Mordocco

13/03/2020, Milano
19:30 - 21:00


I fenomeni migratori hanno contraddistinto da sempre la storia del genere umano, trasformando culture e civiltà. Tuttavia oggi chi affronta il viaggio portando speranze e traumi incontra un contesto sociale stanco, spaventato e frammentato.

Conoscere i percorsi concreti d’integrazione, insieme ai volti e alle storie delle persone con cui condivideremo il futuro, è un modo per affrontare la paura e l’impotenza. è un modo per gettare le radici in nuove e diverse comunità possibili.

Destinatari
La serata è aperta a chiunque sia interessato a conoscere il modello gestaltico come chiave di lettura delle relazioni umane.

Le serate in contatto a Milano
Incontri gratuiti su temi attuali che ci coinvolgono come cittadini e come soggetti impegnati nelle nostre relazioni quotidiane.

Anche quest’anno il filo conduttore delle serate in contatto sarà la capacità di vedere e promuovere la bellezza in un mondo che ci appare sempre più disarmonico e sofferente.

La migrazione, la fratellanza come legame famigliare ma anche sociale e l’esperienza di coppia, sono i temi che verranno esplorati in un dialogo tra didatti dell’Istituto di Gestalt HCC Italy, professionisti del territorio e  pubblico presente.

Staff organizzativo
Stefania Benini, Carlo Cova Buonvino, Melania Martone, Elisa Mordocco, Alessia Repossi.

Relatori
Giuseppe Cannella  (psichiatra-psicoterapeuta e didatta HCC Italy)
Elisabetta Mascazzini (Responsabile SPDC Ospedale Bassini – ASST NORD Milano, Resp. Équipe di Etnopsichiatria Progetto Migranti, A.O. Istituti Clinici di Perfezionamento, Milano)

Cosa è la Gestalt?
La psicoterapia della Gestalt è un metodo psicoterapico post-analitico che integra in una sintesi unica i modelli corporei, esperienziali, del profondo, di gruppo e familiari. Nata negli Stati Uniti negli anni ‘50, definisce cura il sentirsi riconosciuti nella intenzionalità di contatto verso l’altro.

Attestato
Verrà rilasciato per email l’attestato di partecipazione

Costo
La partecipazione è libera e garantita sino ad esaurimento posti. Si consiglia vivamente di prenotarsi per tempo tramite il seguente link

Luogo
Sede di Milano – Istituto di Gestalt HCC Italy

Richiedi informazioni

Scrivi il testo della tua richiesta tramite questo link

Iscrizioni

Invia richiesta di iscrizione all’evento tramite questo link




Ti potrebbe interessare anche

Condividi