Le psicosi: percorsi di deistituzionalizzazione ed esperienze di cura dalla legge 180 ad oggi


Psicopatologia

Relazioni Magistrali aperte al pubblico

Le psicosi: percorsi di deistituzionalizzazione ed esperienze di cura dalla legge 180 ad oggi

anche in diretta streaming

con P.Dell'Acqua ed E. Pirfo

22/10/2015, Torino
17:30 - 20:00


Le relazioni magistrali sono parte integrante del Master di Psicopatologia Gestaltica e Fenomenologica e sono aperte al pubblico. Costituiscono l’occasione di incontro con eminenti studiosi che dialogano sugli sfondi epistemologici e storici della psicopatologia.

Il Master è rivolto a psichiatri e psicoterapeuti formati in qualsiasi indirizzo: il percorso offre una prospettiva fenomenologica e relazionale per comprendere e curare la sofferenza che si integra con i paradigmi già acquisiti. Sono previsti alcuni posti disponibili per chi fosse interessato a specifici seminari e non a tutto il Master.Questo il link per la pagina dedicata al Master.

Tema di questo incontro
Le psicosi: percorsi di deistituzionalizzazione ed esperienze di cura dalla legge 180 ad oggi
P. Dell’Acqua, Docente di Psichiatria Sociale, Univ. di Trieste, già Direttore del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste, centro collaboratore dell’ OMS, promotore del Forum Salute Mentale)
In dialogo con E. Pirfo, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, ASL Torino 2).

Scarica il programma delle Relazioni Magistrali tramite questo link.

Data, Sede e Diretta Streaming
L’evento si svolgerà giovedì, 22 ottobre 2015, dalle ore 17.30 alle ore 20.00 presso il Centro Studi Sereno Regis – Sala Gabriella Poli, Via Garibaldi 13, Torino (visualizza mappa)
E’ inoltre possibile seguire l’evento in diretta streaming, per richiedere il link inviare un’email a info@gestalt.it

Luogo
Centro Studi Sereno Regis

Richiedi informazioni

Scrivi il testo della tua richiesta tramite questo link

Iscrizioni

Invia richiesta di iscrizione all’evento tramite questo link




Ti potrebbe interessare anche

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *